Gabriel Cash e Miky Falcicchio rilanciano il cinema di genere: in arrivo Raguel – Sotto le ali della giustizia

Gabriel Cash e Miky Falcicchio rilanciano il cinema di genere con un nuovo progetto molto importante in cantiere. Il nome del film in questione è Raguel – Sotto le ali della giustizia, che parla di angeli e affronterà delle tematiche sociali molto delicate, che finora nel cinema non erano mai state abbinate insieme: la mafia, il femminicidio e la disabilità.

Raguel - Sotto le ali della giustizia

Gabriel Cash e Miky Falcicchio: nuovo progetto cinematografico

Raguel – Sotto le ali della giustizia potrebbe essere il capostipite di un nuovo filone di pellicole di intrattenimento di stampo internazionale e prodotte in Italia sotto la supervisione esecutiva di Gabriel Cash, Miky Falcicchio e Rosario Porzio.

Il progetto è appena entrato in pre-produzione e la data di inizio riprese sarà presto fissata durante l’autunno, con l’anticipazione di alcune giornate di casting tra Lazio e Puglia.

Miky Falcicchio – Foto: Checco De Tullio

Le riprese si svolgeranno tra Puglia, Lazio e con molta probabilità anche in Piemonte. Questo sarà il primo di tanti progetti in collaborazione con Miky Falcicchio e il coordinamento di Fatti per il Successo per rilanciare un nuovo tipo di fare cinema, destinato principalmente alle piattaforme on demand (VOD) nonché a festival italiani e internazionali.

Raguel – Sotto le ali della giustizia: nel cast c’è Raffaella Di Caprio

Tra i primi nomi confermati del cast ufficiale c’è quello dell’attrice italiana Raffaella Di Caprio già protagonista di Furore 2, confermata da poco nel cast della serie tv “I Bastardi di Pizzo Falcone” e scelta per il nuovo film di Dario Argento. In Raguel una delle protagoniste più amate e belle del panorama televisivo e cinematografico italiano interpreterà il ruolo di Ginger.

Nel cast, oltre ad aver già confermato alcuni nomi di grosso calibro, provenienti da fiction tv e film internazionali, sarà anche lanciata una nuova e talentuosa attrice emergente, di cui sentiremo molto parlare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.