Brews Brothers: la recensione della serie Netflix

Gustarla con gli amici, da soli davanti a una partita o mentre si ascolta il proprio brano musicale preferito: sono tantissime le situazioni in cui si può sorseggiare una birra. La passione per questo nettare è talmente diffusa che, in molti casi, lo si mette al centro di curiosi regali, dal boccale tradizionale fino a progetti come Beery Christmas, che valorizzano tantissimo i piccoli birrifici.

La birra ha ispirato numerosi artisti, tra i quali è possibile citare i registi e gli sceneggiatori. Sono diverse le serie tv che sono state dedicate a questa bevanda. Tra le tante, spicca Brews Brothers. Ecco, nelle prossime righe, la nostra recensione di questo prodotto di Netflix.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Trama

Questa serie televisiva prodotta da Netflix, che vede la mano creativa dei fratelli Greg e Jeff Shaffer – il primo ha avuto l’idea e il secondo ha dato una mano decisiva alla scrittura – si basa sulle vicende dei fratelli Wilhelm e Adam. Il primo lavora com mastro birraio ed è l’anima del Rodman’s XXXtreme, un piccolo birrificio di Los Angeles che non se la passa benissimo per quanto riguarda gli affari.

Con un nome che ricorda non troppo velatamente quello di un sexy shop, il birrificio vede al bancone anche l’ex lottatrice professionista Sarah, e l’ex meccanico Chuy, famoso per portarsi a casa i fusti a scopo di degustazione.

Questo particolarissimo scenario umano e di business viene totalmente sconvolto nel momento in cui al birrificio arriva Adam. Fratello con il quale Will non parla da tanti anni, è totalmente opposto a lui per quanto riguarda l’approccio alla vita e fortemente professionista.

Brews Brothers recensione serie Netflix

La recensione

Questa serie televisiva si contraddistingue innanzitutto per gli episodi di breve durata e per una dinamicità che a tratti può rivelarsi eccessiva, di certo lontana da molti prodotti di punta del mondo Netflix.

Fin dai primi momenti dell’episodio iniziale, è possibile riscontrare un approccio all’ironia decisamente poco organico, caratterizzato da un susseguirsi di gag spesso volgari che, in generale, non aggiungono nulla alla storia e sembrano avere davvero poco senso.

Quello che manca a questo prodotto è innanzitutto la varietà dei personaggi proposti allo spettatore, ma anche la freschezza e la ricchezza dell’umorismo. In questo caso, di sfaccettatura ne troviamo una sola e contraddistinta da un’unica parola d’ordine: volgarità.

A rendere a dir poco sconclusionato il tentativo di mettere in primo piano l’umorismo ci pensa anche un’altra mancanza: quella di un target. Chiaro è che si tratta di una serie rivolta a un pubblico adulto, ma non c’è direzione, uniformità e un minimo di coerenza stilistica: lo spettatore è trasportato in un limbo che non ha né un capo né una coda. 

L’impianto narrativo è oggettivamente debole e, a detta di diversi critici, ben poco brillante. La cosa che sorprende riguarda il fatto che, in pochissime occasioni, ci sono dei momenti – legati soprattutto al rapporto tra i due fratelli – in cui l’ilarità si fa spazio sulla bocca dello spettatore. Nonostante i meccanismi sopra citati, ogni tanto la ruota gira.

Questo aiuta a capire una cosa: quando si parla di questa serie, si inquadra un prodotto televisivo dedicato alla birra che potrebbe avere delle potenzialità, ma che non è assolutamente in grado di esprimerla.

La nostra conclusione è quindi un sonoro no. Le potenzialità ci sono, ribadiamo, ma il prodotto fallisce nello scopo principale di qualsiasi serie di genere comedy: far ridere il pubblico. Carente è anche un altro elemento fondamentale per le serie di questo genere, ossia la consistenza dei personaggi comprimari che, in questo caso, sono davvero anonimi e poco impattanti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.