Sfoghi mattutini di Angela, Gabriella e Roberta

Il paradiso delle signore, che fine ha fatto Adelaide?

Nella puntata dell’8 settembre de Il paradiso delle signore in onda nel pomeriggio di Rai Uno: Angela, Roberta e Gabriella si accingono ad andare al lavoro, ciascuna portandosi dietro le proprie preoccupazioni.

Lucia non inizia a restituire a Clelia i soldi per l’operazione di Federico e lei si sente irrimediabilmente in colpa per averlo ingannato, d’accordo con Silvia, seppur a fin di bene. Umberto continua a essere preoccupato per Adelaide e condivide la sua angosci a con Marta e Vittorio.

Per rivedere o recuperare la puntata cliccate su questo link.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Il paradiso delle signore. Riassunto puntata 8 settembre 2020

Angela si sfoga con Gabriella su quanto sia dura rassegnarsi alla perdita di un figlio ma apprende anche dell’abito da sposa che lei sta preparando per Ludovica, le due amiche hanno da condividere i rispettivi dispiaceri privati anche perché pure Roberta ha i suoi pensieri riguardo agli esami.

Luciano restituisce finalmente il prestito ricevuto da Clelia per affrontare l’operazione di Federico, il loro rapporto sembra uscirne sempre più rafforzato.

Ancora nessuna notizia di Adelaide dagli Stati Uniti, Umberto é sempre più preoccupato e ne parla anche con Vittorio e Marta ma che sta succedendo alla donna? Umberto decide di partire per saperne di più.

La collaborazione tra Agnese e Gabriella continua a procedere alla grande, le due donne formano una grande squadra che segnerà il ritorno in atelier di Maria Puglisi per apportare modifiche all’abito di Ludovica.

Tra Marcello e Roberta aumenta il feeling, la ragazza comincia ad apprezzare sempre di più la presenza e le attenzioni dell’aitante giovanotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.