Sandman: la serie TV sarà ambientata nel presente, confermati cambiamenti alla trama

L’adattamento televisivo di Sandman sarà ambientato nel 2021

Mentre proseguono in remoto i lavori sugli script della prima stagione di Sandman, intanto arrivano ulteriori delucidazioni sulla collocazione temporale del progetto.

Se il fumetto originale era ambientato nel periodo in cui venne pubblicato, ovvero il 1989, per la serie TV la collocazione temporale delle vicende si sposterà al 2021.

Neil Gaiman, autore dell’opera originale e produttore della serie TV ha confermato che per questo adattamento il personaggio di Morpheus è rimasto prigioniero per la durata di 105 anni, contro i 70 anni del fumetto.

La decisione avrà ovviamente qualche impatto anche sulle sfumature della trama, che dovrà ovviamente fare i conti con i cambiamenti dell’epoca attuale in cui viviamo e questo avrà un certo impatto anche sui personaggi di questo mondo.

Gaiman ha poi riconfermato la volontà di coinvolgere nel gruppo di sceneggiatori degli scrittori trans.

La mia richiesta più importante allo showrunner di Sandman, quando arriveremo alla stagione che adatterà “Game of You”, sarà quella di avere uomini e donne trans nella stanza degli sceneggiatori. Non come consulenti, ma come scrittori. Sono molto affascinato dall’idea di vedere in azione un gruppo di sceneggiatori di questo tipo per vedere le storie che potrebbero raccontare con questi personaggi.

La prima stagione sarà composta da un totale di 11 episodi che vedranno Allan Heinberg nelle vesti di autore e showrunner, ma anche produttore esecutivo insieme allo stesso Gaiman e David S. Goyer.

Sempre Gaiman e Goyer scriveranno la sceneggiatura del Pilot.

Secondo le indiscrezioni il progetto potrebbe essere tra i più costosi che siano mai stati prodotti dalla divisione televisiva di DC Entertainment.

Sandman è un grande cult del fumetto serializzato in 75 numeri pubblicati tra il 1989 e il 1996, incentrato su Morpheus,  un antica e potente creatura  incarna sia il sogno che l’immaginazione. La serie TV di Lucifer nasce a sua volta come uno spin-off in live-action dell’omonimo fumetto, essendo il protagonista uno dei comprimari all’interno del fumetto di Sandman.