Il Segreto, dal 22 giugno tornano Pepa e Tristan dalla prima puntata

Il Segreto Pepa e Tristan repliche

Il Segreto in Spagna si é definitivamente concluso lo scorso maggio 2020 e poichè le puntate italiane sono molto vicine a quelle spagnole, Canale 5 non volendo ancora rinunciare a uno dei suoi punti di forza del pomeriggio, dal 22 giugno stop alle puntate inedite per far spazio alle repliche sin dalla prima puntata.

Da lunedi 22 giugno Canale 5 trasmetterà le repliche sin dalla prima puntata de Il segreto, rivedremo quindi gli amatissimi e mai dimenticati Pepa e Tristan e almeno per tutta l’estate sarà cosi.

Il Segreto. Anticipazioni delle prime puntate

Spagna, 1896: Pepa e’ una giovane levatrice al servizio di una ricca coppia di proprietari terrieri, Carlos ed Elvira. Ha un carattere forte, ma e’ molto ingenua in amore: cede alla corte di Carlos e inizia una relazione con lui. Resta incinta, in contemporanea con Elvira e le due donne partoriscono lo stesso giorno.Il bambino di Pepa nasce sano e forte, quello di Elvira nasce morto. A questo punto Elvira ricatta Carlos: lo caccera’ di casa e lo privera’ di ogni ricchezza se non le dara’ il figlio della levatrice.

Cosi’ Carlos approfitta del sonno di Pepa per sostituire i neonati. Al suo risveglio Pepa si accorge subito che il bimbo morto accanto a lei non e’ suo figlio. Rientra nella casa dei padroni (aveva partorito in mezzo alla neve) e tenta di riprendersi il frutto del suo ventre. Ma Elvira la scopre, grida al rapimento e la fa prima aggredire e poi cacciare via dagli altri servi della casa, con la minaccia della morte. 

Spagna 1902: da sei anni ormai Pepa va in giro per il Paese esercitando il suo lavoro di levatrice. Non e’ piu’ la ragazza ingenua e ottimista di un tempo, il suo passato l’ha resa dura e diffidente, soprattutto nei confronti degli uomini.L’incontro casuale con la ricca Francisca Montenegro le procura un lavoro nel villaggio di Puente Viejo. Dovra’ aiutare nel parto tutte le braccianti gravide della tenuta di Francisca e soprattutto assistere nella gravidanza e nel futuro parto Angustias, la nuora di Francisca, una donna cagionevole di salute e dal carattere difficile.

Il giorno prima di prendere servizio Pepa si reca al villaggio, cerca una camera in affitto, entra in contatto con diverse persone di Puente Viejo, e soprattutto conosce Tristan, un militare bello e gentile, che quasi riesce a rompere il muro di diffidenza dietro il quale la ragazza si e’ trincerata. I due passano una notte intera a parlare e passeggiare, poi al mattino si congedano.

Le condizioni di Tristan peggiorano di ora in ora. All’inizio il medico, don Julian, tranquillizza Francisca diagnosticando un malore passeggero dovuta al cambio di aria e all’acqua di Puente Viejo. Tant’e’ che Francisca ordina al suo tuttofare Mauricio di comprare del vino per un ricevimento in onore di Tristan, ma il locandiere Raimundo si rifiuta di venderglielo.Quando la febbre del giovane aumenta, il dottore annuncia lapidario che non c’e’ piu’ niente da fare e consiglia di chiamare don Anselmo per l’estrema unzione.

Ma Pepa non si rassegna al peggio: con l’aiuto di Rosario prepara un infuso in grado di guarire Tristan. Ma quando va in camera sua per somministrarglielo viene scoperta da Angustias che le intima di allontanarsi.Intanto Soledad e Juan continuano a incontrarsi di nascosto: se Francisca scoprisse il loro amore, sarebbero guai seri. La matrona infatti ha gia’ preso di mira il ragazzo e ordinato a Mauricio di imporgli un lavoro umiliante.

Pepa viene allontanata a forza dal letto di Tristan e cacciata di casa. Francisca le intima di non lasciare il villaggio: se Tristan dovesse morire per colpa del suo infuso ne paghera’ amare conseguenze.Prima di andare via, Pepa consegna la medicina a Soledad, chiedendole di darne alcune gocce al fratello, ogni ora, per tutta la notte. Soledad le da’ ascolto, cura Tristan e questi al mattino e’ miracolosamente ristabilito.

Francisca manda a chiamare Pepa, la ringrazia di averle salvato il figlio. Poi inizia a organizzare un grande ricevimento in onore di Tristan. Ordina a Mauricio di comprare il vino per la festa alla locanda di Raimundo, ma questi si rifiuta di venderglielo: tra la signora Montenegro e l’oste c’e’ un odio antico e mai stemperato.Una volta ristabilito, Tristan torna a cercare la giovane levatrice, che ancora una volta lo respinge.Ma in cuor suo e’ sollevata di rivederlo vivo e in salute. Ma la gioia di Pepa prendera’ ben presto una nuova forma.

Pepa ne e’ sicura: Martin e’ suo figlio, e’ il bambino che le fu strappato sei anni prima da Elvira e Carlos Castro. Comincia a far domande in giro, indaga sualla presunta prima gravidanza di Angustias e scopre che Carlos, morto in un incendio con la moglie, era figlio di primo letto di don Salvador, il marito di Francisca.

E che quindi era il fratellastro di Tristan e Soledad. E durante il ricevimento in onore di Tristan, decide di scappare con Martin.Intanto Francisca affronta Raimundo in un drammatico faccia a faccia in cui si intravedono i motivi di un rancore reciproco e mai sopito. Emilia, la figlia di Raimundo, ne chiede i motivi al padre, ma questi tergiversa e non le da’ risposte.

Pepa e’ sul punto di scappare con il piccolo Martin, quando lui chiede di Angustias. Cosi’ la giovane levatrice ci ripensa e lo riporta in casa Montenegro, dove intanto tutti sono in apprensione per la scomparsa del bambino.Angustias si prodiga per ricompensare Pepa di averle riportato il figlio. Ma Pepa non accetta ricompense: continua a tormentarsi, cercando di capire come la donna abbia fatto a mettere le mani sul bambino e in che modo Tristan sia coinvolto nella vicenda. E racconta tutto a Emilia.

Intanto Francisca trova un modo per vendicarsi di Raimundo, manomettendo la diga e impedendo all’acqua di irrigare i campi di lui.E continua a tener d’occhio Juan. Il quale per consentire al padre di comprarsi le medicine che gli servono, sta per fare un’enorme sciocchezza: entrare in combutta con dei contrabbandieri.

Angustias sembra essersi ripresa dall’episodio della scomparsa di Martin, anche se suo il comportamento appare sempre molto bizzarro, al limite della follia.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it. Collabora tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Giuseppe Ino su Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.