The Vast of night Amazon Prime video

The Vast of Night, su Prime Video fantascienza e sci-fi protagonisti

In occasione dell’arrivo su Amazon Prime Video di The Vast of Night, lungometraggio di debutto alla regia di Andrew Patterson, acclamato dalla critica e vincitore di svariati premi in vari festival internazionali, definito dal Guardian “un mistery sci-fi intelligente e audace”, su Prime Vivdeo un viaggio nella science-fiction con serie e film disponibili.

The Vast of Night, su Prime Video fantascienza e sci-fi protagonisti
E.T.
Gravity
Interstellar
Lucy
Melancholia
Metropolis
Minority Report


 Battlestar Galactica
Continuum
Electric Dreams
Future Man
Star Trek Picard
Tales From the Loop
Upload
The Vast of Night – Amazon Original
Disponibile su Prime Video in versione originale e sottotitolata.


The Vast of Night – New Mexico, fine anni ’50: in una fatidica notte Fay (Sierra McCormick), giovane e affascinante centralinista, e Everett (Jake Horowitz), carismatico speaker radiofonico, scoprono una strana audiofrequenza che potrebbe cambiare per sempre la loro piccola città e il futuro. 

Ambientata agli albori della corsa allo spazio con ironici rimandi a quell’epoca, The Vast of Night è una caccia al tesoro dagli indizi misteriosi, in puro stile The Twilight Zone: chiamate perse, segnali radio AM, strane bobine dimenticate in biblioteca, pulsantiere e telefonate anonime. 

L’inaspettato viene esplorato sia nella tortuosa trama del film sia  nel coraggioso stile cinematografico composto da lent movimenti di macchina e l’effetto spettrale dato dal blackscreen. 

McCormick e Horowitz sono affiancati nel cast da attori originari del Texas e dell’Oklahoma, tra cui Gail Cronauer un’anziana signora con un oscuro segreto e Bruce Davis, di cui si sente la voce durante l’avvincente scena della telefonata. 

Andrew Patterson con il suo lungometraggio di debutto si annuncia come una delle più interessanti nuove voci del panorama cinematografico americano. 

The Vast of Night rielabora con grande originalità i numerosi riferimenti all’epoca classica della televisione, a vecchi programmi radiofonici e a maestri del cinema come Michael Mann e David Fincher, in un debutto sorprendente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.