Rai Cinema e Netflix

Rai e Netflix: accordo di vendita per 80 film

Evidentemente la Rai aveva un gran bisogno di soldi e cosi ha pensato bene di fare quello che almeno sulla carta sembra davvero un ottimo accordo: vendere a Netflix la bellezza di 80 film di Rai Cinema ma mantenendo allo stesso tempo i diritti di messa in onda sui propri canali e ovviamente su Rai Play.

La tv di Stato ha guadagnato da questo accordo e vendita la cifra di 2,7 milioni di euro mentre Netflix ovviamente ne guadagna in un arricchimento del proprio catalogo cinema, nella fattispecie cinema italiano.

Da parte sua Netflix offrirà questi film ai suoi abbonati entro il dicembre del 2023.

Tra i film che Netflix proporrà c’è “A casa tutti bene” di Gabriele Muccino (2018), la storia di Pietro e Alba che festeggiano su un’isola i loro 50 anni di amore. Ma la loro grande famiglia in realtà è una comunità sull’orlo di una crisi di nervi, tra tradimenti e gelosie. In elenco anche “Ella&John” che racconta di due coniugi ottantenni in fuga sul loro camper pur di sfuggire alle cure mediche che potrebbero separarli. Il film è diretto da Paolo Virzì.

Ecco poi “Metti la nonna in freezer” (2018), diretto da Giancarlo Fontana e Giuseppe Stasi. Claudia è una giovane restauratrice che ha ultimato un grosso lavoro per la Sovrintendenza ma la pubblica amministrazione non la paga. L’unica entrata certa è la pensione della nonna Birgit, che però muore. Così,  Claudia medita di surgelarne il cadavere per continuare ad incassare la sua pensione.

Netflix compra anche “Arrivano i prof“, diretto da Ivan Silvestrini. E’ la storia di un presidente disperato che vuole salvare dalla chiusura il liceo statale Alessandro Manzoni, la peggiore scuola del Paese con appena il 12% di alunni promossi e diplomati.

Netflix conferma ancora una volta la sua versatilità ma anche necessità di aprirsi ai competitor locali per poter offrire ancora di più e sempre di più ai propri utenti.