Dracula: la serie di BBC è un flop di ascolti

Il rilancio televisivo di Dracula non ha convinto il pubblico

Sarebbe dovuta essere la serie esplosiva di BBC One per l’inaugurazione del nuovo anno, ma a conti fatti possiamo tranquillamente parlare di un quasi flop per Dracula, la serie ideata da Mark Gatiss e Steven Moffat, già autori dell’amatissima Sherlock.

Il primo episodio ha infatti registrato una partenza apparentemente molto solida, con 3,6 milioni di spettatori, tuttavia si parla di uno share di 19,2%, molto al di sotto di una percentuale più alta a cui solitamente è abituata l’emittente, ovvero il 24,2%.

Basti pensare che la serie di Sherlock, all’epoca dell’esordio nel 2010 registrò la bellezza di 7.5 milioni di spettatori. E’ chiaro che molte cose sono cambiate nel corso degli anni, ma è sorprendente che un personaggio così di culto come Dracula abbia registrato un debutto così scarso.

Ma il peggio è arrivato dopo, ovvero con la trasmissione dei restanti due episodi: il secondo episodio ha totalizzato 2.9 milioni, mentre il terzo e ultimo appuntamento ha registrato un crollo, con 2,7 milioni di spettatori.

Una perdita netta di 1 milione di spettatori, a quanto pare dovuta anche alla qualità degli episodi, in particolare per il finale (di stagione?), che non ha convinto il pubblico a causa dell’ambientazione moderna.

In Italia la serie è stata distribuita da Netflix per intero. E’ chiaro che si tratta di un prodotto televisivo molto particolare, legato soprattutto all’eccentricità di due autori, quali Gatiss e Moffat, che hanno sempre dato una visione molto particolare ai loro adattamenti, spesso andando anche contro i gusti del pubblico.

E voi? Avete visto Dracula su Netflix?

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.