Giornata mondiale della Televisione, Rai e Mediaset protagonisti

Giornata mondiale della Televisione, Rai e Mediaset protagonisti

Ventitré anni fa, il 21 novembre 1996, veniva istituita dalle Nazioni Unite la Giornata mondiale della Televisione, per celebrare quella “scatola magica” che per prima ha portato il mondo nelle case di tutti e, negli anni, ha informato, educato, regalato intrattenimento e cultura.

Voci, suoni, immagini sono entrati nelle nostre case, ci hanno fatto scoprire mondi nuovi e vivere momenti indimenticabili ed entusiasmanti come lo sbarco sulla luna o la caduta del Muro di Berlino, ma anche attimi di dolore di fronte alla devastazione delle guerre.

Oggi ci sono le piattaforme ma lei, la tv, che ha cambiato dimensioni e troneggia appesa alle pareti, è ancora il mezzo più diffuso, anzi il numero di abitazioni abilitate nel mondo continua a crescere giorno dopo giorno.

La Rai celebrerà la ricorrenza con uno spot sul World Tv Day che andrà in onda dal 18 al 21 novembre. Ma l’appuntamento più originale per festeggiare la Giornata sarà quello in programma il 21 a Roma, nella centralissima Galleria Alberto Sordi, dalle ore 18 alle 20: Rai e Videocittà, in collaborazione con Rai Cinema Channel, offriranno al pubblico Oltre La Visione, una maxi proiezione collettiva in realtà virtuale, con 80 postazioni VR (Virtual Reality).

Mediaset e Publitalia ’80 si uniscono ai professionisti della TV di tutto il mondo per festeggiare 21 novembre il World Television Day, giornata che ci ricorda che la televisione va ben oltre la visione lineare. Come parte integrante dell’iniziativa organizzata ogni anno dalle Nazioni Unite, verrà trasmesso a livello globale, in TV ed online, uno spot di 30 secondi.

Il tema della 23a edizione di questa festa celebrata in tutto il mondo è la Diversità. Il 21 novembre festeggiamo la TV, che offre una varietà ineguagliabile di film e serie di qualità, notiziari affidabili, documentari, produzioni d’intrattenimento e molto altro: milioni di storie che aspettano solo di essere scoperte, per cambiare la percezione del mondo da parte dei telespettatori. Questi contenuti premium, che si possono guardare quando e dove si preferisce e da una moltitudine di piattaforme TV, stimolano curiosità, interesse e fedeltà del pubblico televisivo, il tutto rigorosamente in un contesto sicuro per le marche.

Giuseppe Ino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.