The Cry, su Timvision il thriller psicologico su maternità e ruoli genitoriali


Una giovane coppia apparentemente felice e solida alle prese con una pratica di custodia che si ritrova catapultata nella misteriosa scomparsa del loro figlioletto.

Questo é più o meno l’incipit di un’altra grande esclusiva TIMVISION, arriva in Italia “The Cry”, il TV drama in quattro episodi ispirato al romanzo omonimo di Helen FitzGerald ed interpretata da Jenna Coleman, già protagonista della serie tv Victoria. Le prime due puntate saranno fin da subito disponibili sulla tv on demand di TIM, le restanti a cadenza settimanale.




Joanna (Jenna Coleman) e Alistair (Ewen Leslie) sono una giovane coppia che si reca in una piccola cittadina dell’Australia per ottenere la custodia di Chloe, la figlia avuta dal primo matrimonio di Alistair. Durante il viaggio sparisce misteriosamente il loro figlio Noah di quattro mesi. La loro relazione va in crisi, iniziano le ricerche e i due neo-genitori vengono catapultati sotto gli occhi dei media e del mondo che mettono in dubbio la loro capacità genitoriale.

Un thriller psicologico incentrato sulle pressioni a cui viene sottoposta la coppia che, grazie al montaggio adottato, non segue un percorso temporale lineare ma alterna continui salti tra passato e presente quasi a sottolineare la dicotomia tra ciò che è e ciò che appare. Sullo sfondo temi difficili come la depressione post-partum e l’inadeguatezza del ruolo di madre.

“The Cry” è stato trasmesso da BBC nel 2018 riscuotendo un gran successo di pubblico e critica.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it. Collabora tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Giuseppe Ino su Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.