Un posto al sole, la fuga di Mia (puntata 11 settembre)

Nella precedente puntata di Un posto al sole: grazie all’aiuto e supporto di Vittorio e Patrizio, Alex riesce a consegnare in tempo il suo progetto di lavoro per lo studio di design ma per la ragazza ci sono ancora troppi guai da gestire in famiglia.

Beatrice riprova a chiedere a Niko e anche Susanna di poter tornare allo studio ma stavolta sembra che non ci sia davvero nulla da fare per lei.

Andrea prende molto male la decisione di Elena e Alice di trasferirsi a Londra ma alla fine é costretto ad accettare l’inevitabile.

La furia di Alex copy

Un posto al sole. Riassunto puntata 11 settembre 2019

Mia ascolta la furiosa telefonata di Alex con sua madre e ne rimane molto dispiaciuta ma la sorella era solo arrabbiata per la situazione pesante che si ritrova ad affrontare da sola, intanto Patrizio informa Vittorio di non sentirsi a gestire la trattoria visti i tanti dubbi che ci sono a riguardo.

Renato vuole rimettersi un pò in forma e cosi mette in croce Franco per convincerlo a dargli consigli e aiuti ma Boschi rischia di rimanerne intrappolato, ma il Poggi vuole rimettersi in forma per Adele o Nadia?

Raffaele continua ad aiutare Diego in tutti i modi possibile, il giovane sembra però in via di ripresa e continua nella ricerca di lavoro.

Dopo tante delusioni e fatiche finalmente Alex ottiene una bella soddisfazione dallo studio di design.

Mia sparisce nel nulla: dove si sarà rifugiata? Forse proprio dall’ultima persona da cui potrebbe andare?

Per vedere o rivedere la puntata in streaming Rai Play cliccate sull’immagine.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it, tivoo.it, mondotelefono.it, maglifestyle.it Ha collaborato tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Collabora con la web radio Radiostonata.com nel programma quotidiano #AscoltiTv in diretta da lunedi a venerdi dalle 10 alle 11.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.