Scandalo Lori Loughlin: Hallmark interrompe la collaborazione con l’attrice, a rischio il suo ritorno in Fuller House

Esplode il caso Lori Loughli

In questi giorni un nuovo scandalo americano ha colpito gli Stati Uniti.

L’attrice Lori Loughli (Fuller House) è stata arrestata con l’accusa di aver pagato insieme al marito Mossimo Giannulli una somma di circa 500.000 dollari per permettere alle due figlie di entrare alla University of Southern California a seguito di meriti sportivi immeritati per entrambe.

Il caso, che coinvolge ben 50 indagati, ha coinvolta la Loughlin grazie alla presenza di email compromettenti.

Per la Loughlin in queste ore la situazione si è ulteriormente complicata, dato che adesso Hallmark Channel ha deciso di recidere ogni rapporto contrattuale con l’attrice, mentre Crown Media ha deciso di non proseguire la sua collaborazione per la serie When Calls the Heart, in cui l’attrice ricopre una presenza fissa.

Nella bufera Netflix starebbe valutando la possibilità di rimuovere l’attrice anche dalla quinta e ultima stagione di Fuller House (Le Amiche di Mamma),  il cui debutto è previsto per l’autunno sulla piattaforma streaming.

Crown Media intanto ha diffuso una dichiarazione ufficiale:

Siamo rattristati dalle recenti notizie riguardanti le accuse per le ammissioni al college. Non stiamo più lavorando con Lori Loughlin e abbiamo interrotto lo sviluppo di tutte le produzioni che vanno in onda sui canali di Crown Media Family Network e coinvolgono Lori Loughlin, tra cui Garage Sale Mysteries, una produzione indipendente esterna.

Fonte: TVLine