Salvini-Isoardi, parla il poeta Gio Evan che ha ispirato la conduttrice su Instagram

Nonostante il maltempo che sta flagellando l’Italia e le continue polemiche sul governo 5 Stelle e Salvini della Lega, oggi la notizia più importante, letta, seguita, commentata e anche ironizzata rimane quella della fine della storia d’amore tra Matteo Salvini e la conduttrice Elisa Isoardi attualmente alla conduzione de La prova del cuoco su Rai Uno, proprio quest’ultima su Instagram ha postato una foto di lei e Salvini a letto insieme (delicatissima) commentando con una frase del giovanissimo poeta Gio Evan che quei burloni del programma radiofonico Un giorno da pecora hanno prontamente intervista. Ecco l’intervista.

Gio Evan, l’artista e poeta da cui oggi Elisa Isoardi ha tratto le parole per il post in cui annuncia la fine della relazione col leader leghista.

Lei è stato il poeta dell’amore Isoardi-Salvini…

”Si, e ora anche di questo momento malinconico”.

Si ricorda a memoria la frase usata in questo post delicato dalla Isoardi?

“No, ricordatemela voi…”, ha ammesso l’artista a Rai Radio1.

Cosa pensa della scelta della conduttrice di usare un suo testo per comunicare un fatto così intimo?

“A me piace scrivere poesie per unire più che per dividere. D’altra parte però la poesia serve anche a questo: si mettono a disposizione parole per chi non riesce a trovarle, siamo testimoni del quotidiano”.

E’ dispiaciuto di esser stato citato per una frase di separazione?



“No, io non mi sento proprietario delle miei poesie”.

La Isoardi cita spesso le sue parole.

“Si, mi cita così tanto che siamo quasi diventati amici”.

Siete amici?

“Non ci siamo mai visti, mi ha scritto, ci siamo scambiati i numeri e mi ha chiamato una volta per chiedermi quando avrei fatto uno spettacolo”.

E’ vero che dopo il post della Isoardi lei sta subendo moltissime critiche sui social?

“Mi sento molto ferito oggi, mi stanno seppellendo. Chi sostiene me e non la politica di Salvini mi dice ‘poveretto, ti usano’, mentre gli haters dicono ‘giusto con una poesia di Gio Evan’ poteva finire una relazione così…”