Rececommento Il Segreto puntata 11 settembre 2018

Vi siete persi/e la puntata odierna de Il Segreto? Tranquilli/e, ve la riassumo per voi!

Insulti di Larraz – II Parte

L: MALEDETTO!! SIETE VOI CHE AVRESTE DOVUTO RESTARE INVALIDO E NON MIO FIGLIO!!! VOI!! E TUTTI QUELLI COME VOI!!!!

*Saùl viene strattonato*: Dopo mio fratello, questo è il secondo che mi vuole ammazzare!

Larraz al Dr. Zabaleta che, con Don Berengario, lo ha allontanato da Saùl: TOGLIETEMI LE MANI DI DOSSO!!!

Dr. Z: Si ma state calmo! Saùl non ha colpe per questa disgrazia..

S:E’ vero! Non stavo neanche qui!

Alla fine Don Berengario e Dr. Zabalata, accompagnano Larraz dal figlio… e Saùl è salvo.

Intanto Nicolas annuncia ad Alfonso ed Emilia che Tomas Perez de Ayala, meglio conosciuto come Dos Caras, tradotto in italiano Due Facce, ovvero l’assassino di Mariana, forse (quindi certamente) uscirà dal carcere perché è un raccomandato (il padre è un militare influente).

Mauricio va in cucina dove trova Nazaria: le chiede scusa e insieme, decidono di dare una possibilità al loro matrimonio. Ha scoperto di amarla? OVVIAMENTE NO!! E’ stato rifiutato da Fe e quindi meglio Nazaria che nulla! Vergognati Mauricio u.u

Scena Miranar: ve lo dico eh! Gracia era l’unica che salvavo di quella famiglia ma ora che è incinta sembra una che soffre di disturbo bipolare… mica una incinta cambia umore ogni secondo? Suvvia! Comunque, giusto per la cronaca, Onesimo sta leggendo Dracula di Bram Stoker ed ora è fissato con i vampiri e pensa di esserlo anche lui… per me, l’unico vampiro è lui



Intanto, ci son scene commento perché impegnata a pensare alla Damon Dance: Julieta che chiede scusa per l’ennesima volta alla nonna, Saùl che dice a Donna Francisca e Prudencio che Larraz lo voleva menare ma che non ha nessuna intenzione di nascondersi da lui, Matias che racconta a Marcela tutto quello che hanno passato quando Mariana è morta e Nicolas, che da quando è avvocato è diventato un  alcolizzato, si reca da Carmelo e Adela comunicando che domani è il giorno della sentenza. La coppia però vede Nicolas preoccupato e vorrebbero farsi i fatti suoi ma l’uomo non spiffera neanche una parola.

Nel giardino della Villa, Saùl, insieme a Mauricio che in realtà non fa altro che provocare, comunica a Larraz e ai braccianti che the show must go on: devono riprendere a lavorare. In fondo Horacio mica è morto?!? Forza, a laurà (chiedo scusa ai milanesi se ho sbagliato a scrivere)!

Intanto Emilia e Gracia vanno a trovare Consuelo e Julieta e parlado di Don Ignacio, l’anziana donna si ha rischiato di sgamare tutto:

E: Non si sa nulla di Don Ignacio?

C: Ehm.. niente Emilia… Fortunatamente..

G: E non temete possa tornare da dove si trova?

C: No… non tornerà!

E: Ma come potete esserne così sicura?

C: Ehm.. non ne sono sicura Emilia però.. Io credo che non si azzarderà a tornare qui..

G: Si ma quello che ci stupisce è che siate così tranquille dopo tutto quello che è successo…

C: Sentite lo so e basta ok?!?!?!

Comunque, durante questa conversazione Julieta faceva facce strane.. tipo questa:

Se non l’hanno capito con la nonna, l’hanno capito con Julieta che Don Ignacio è stato fatto fuori!

Don Anselmo va a trovare Severo ancora in carcere:

Don A: Ti vedo felice… sei fiducioso per la sentenza?

S: Ma no, chi se ne frega della mia sorte! E’ per quello che mi ha detto Carmelo su mio figlio!

Don A: Quello che vi ha detto Carmelo?

S: Padre che burlone che siete! Parlo di Salamanca! Carmelo mi ha detto che c’è una pista lì!

Don A: Ah si??

S: Si.. non avete parlato con lui?

Don A: Aaaahhh siii.. ceeeertoooo

S: Lo avevate dimenticato?

Don A: Eh figliolo, ho una certa età..

S: *Arriva una guardia* Ora devo andare.. oggi è il grande giorno.. pregate per me.

Don A: Certo… Perdonami Signore per aver mentito così spudoratamente…

Severo non si può fidare proprio di nessuno!

Fe vuole organizzare una festa per l’apertura della cantina e per la libertà di Severo e chiede aiuto ad Emilia: così le da’ 300 pesetas per comprare il cibo, ma sappiamo benissimo che se li intascherà lei e prenderà il cibo dalla locanda.

Intanto Laura sta visitando Prudencio. Entra Saùl che chiede di Horacio. Quando la ragazza va via, i due fratellini commentano:

P: Hai visto come ti guardava?

S: Ma chi?

P: L’infermiera! Aveva gli occhi a cuoricino per te!

S: Se va be… e smettila!! Se son venuto qui era per sapere di Horacio!

P: ah non di me?!? Bel fratello!

S: Dai.. pensa come sarà difficile la sua vita quando suo padre non ci sarà più..

P: E tu pensa me sarà la vita di Laura quando non ci sarai tu!!

S: Non mi fai ridere affatto Prudencio!

P: Se vuoi posso parlare con lei e chiedere se è interessata perchè tu non ti muova al buio *bussano alla porta* Di sicuro sarà lei!! RAGAZZA!! STAVO PROPRIO DICEND..

L: RAGAZZA GLIELO DICI A JULIETA!!!ALLA PORTA E’ LEI!

J: perché vi siete ammutoliti? Di cosa parlavate?

S: Io vado

P: Tranquilla lascialo andare… sei venuta a trovarmi?

J: No… secondo te?

Donna Francisca comunica a Saùl e Raimundo che la famiglia Larraz è un’imbrogliona: Horacio non ha l’età per lavorare.. quindi,  oltre che invalido, non avrà una pesetas per le cure mediche. Oltre il danno, la beffa! Chissà come la prenderà Larraz… beh in fondo è anche colpa sua..

Il grande momento è arrivato! Severo sta per ascoltare la sua sentenza..

SANTACRUZ LA DICHIARO…..

*suspense*