Un posto al sole, l’ambiguità di Valerio (puntata 17 luglio)

Nella puntata precedente di Un posto al sole: Alberto viene arrestato ufficialmente nonostante lui cerchi di scaricare le accuse su Valerio ma quest’ultimo con la sua solita calma decide di chiarire da subito la sua posizione e cosi la Landolfi decide di ascoltarlo.

Ornella è molto arrabbiata con Patrizio sapendo che lui era a conoscenza della fuga di Grimaldi, nonostante il giovane cerchi di giustificarsi forse è arrivato il momento che tutti facciano la loro parte nella faccenda cosi Patrizio convince l’amico a parlare e dire tutto.

Marco comincia a fare molte domande ad Alice su sua madre da cui sembra improvvisamente molto incuriosito.

Vera informa la Landolfi di quelli che sono realmente i rapporti tra Albero e Valerio e con Veronica Viscardi ma l’essere stato sempre umiliato dalla Viscardi fa di lui un altro sospettato con un buon movente e poi di punto in bianco il finto rammollito si presenta ai cantieri come nuovo amministratore delegato.

Valerio si insinua ai cantieri copy

Un posto al sole. Puntata 17 luglio.

Mentre Alberto continua ad urlare la sua disperazione e insofferenza nel trovarsi in carcere senza essere colpevole, Valerio si presenta ai cantieri reclamando la sua posizione di potere cosi Marina consiglia a Roberto di lasciargli credere di averlo questo potere ma la Giordano è convinta che il Viscardi sia un poco di buono, Ferri invece pensa che l’uomo non sia da sottovalutare.

Dopo un periodo di calma apparente, tornano i problemi tra Serena e Filippo a proposito del lavoro di lui che continua nuovamente a trascurare famiglia e moglie.

Roberto cerca di convincere Vera a prendere il posto di suo padre ai cantieri ritenendola assai più capace ma la ragazza tentenna in attesa che ci sia la lettura del testamento.

Serena è sempre più stanca dell’atteggiamento del marito e finisce nuovamente per sfogarsi con Giulia.

Per vedere o rivedere la puntata cliccate sull’immagine.