Tutto può succedere, la terza stagione dal 18 giugno su Rai Uno: in anteprima su Rai Play

Tornano le ingarbugliate avventure quotidiane della famiglia Ferraro nella serie targata Rai Fiction – Cattleya, prodotta da Riccardo Tozzi, Giovanni Stabilini e Marco Chimenz, per la regia di Alessandro Casale e Lucio Pellegrini. La terza stagione di Tutto può succedere andrà in onda in prima visione su Rai1 da lunedì 18 giugno, ma è possibile già vederla in anteprima on line su Rai Play da martedì 5 giugno.

Basata sulla serie tv Parenthood e prodotta in associazione con NBC Universal International Studios, la fiction racconta, con i toni della commedia brillante dalle sfumature drammatiche, l’intreccio di sentimenti e il forte senso di fratellanza che legano i tanti componenti, grandi e piccoli, di un nucleo famigliare che non nasconde le sue mille imperfezioni, ma che dimostra di giorno in giorno come uniti il difficile diventi un po’ più facile e come insieme sia possibile acchiappare l’ambita felicità.



Un appassionante viaggio nel complesso rapporto figli-genitori che porta sul piccolo schermo il grande spettacolo della vita. A tenere le redini della storia Ettore ed Emma , mamma e papà Ferraro, interpretati sempre da Giorgio Colangeli e Licia Maglietta.

Ritroveremo tutti i personaggi che hanno fatto amare questa serie, Pietro Sermonti, Maya Sansa, Ana Caterina Morariu, Alessandro Tiberi, Camilla Filippi e Fabio Ghidoni. New entry Giuseppe Zeno nel ruolo di Francesco. Grande attenzione, come nelle precedenti edizioni, per la musica composta da Paolo Buonvino che firma con Giuliano Sangiorgi anche il brano della sigla “Tutto può succedere” interpretato dai Negramaro.

Tutto può succedere anticipazioni

Tutto può succedere. Le anticipazioni.

La terza stagione di si apre con una brutta disavventura per Ettore ed Emma: una notte, mentre stanno dormendo, subiscono un furto. L’episodio lascia non pochi strascichi nei due coniugi: Ettore ben presto si rende conto di non essere del tutto estraneo alla faccenda ma proprio non ha il coraggio di confessarlo ad Emma che, a sua volta, è talmente sconvolta da non sentirsi più sicura tra quelle mura. Anche i figli non saranno immuni da contraccolpi.

In particolare Alessandro, che, come consuetudine, si sentirà in dovere di porre rimedio a tutto, non riuscendo però stavolta a gestire i carichi eccessivi di responsabilità e doveri: a farne le spese sarà Cristina e la loro famiglia, verso la quale si dimostrerà disattento e troppo nervoso.

Sara, dal canto suo, dovrà affrontare i sensi di colpa per non essere stata presente al momento del furto e, per aiutare i genitori e stare vicina a Denis, deciderà di rimandare il suo trasferimento a casa di Marco e di occuparsi del regalo per l’anniversario dei suoi.

È così, con una foto, che la sua strada incrocerà quella di Francesco, fotografo di talento e con un pessimo carattere, a cui Sara proporrà di fare da assistente. Carlo, invece, cercherà di dimostrare di essere ormai un uomo adulto e serio. E lo farà aiutando i genitori a risolvere i problemi legati al furto, cercando di calmare le intemperanze di Alessandro, e organizzando, nel contempo, una prestigiosa rassegna musicale al Ground Control.



Tutto questo con grande orgoglio della moglie, a cui però dedicherà sempre meno tempo. E infine Giulia che è da sola in Ucraina, nel bel mezzo della sua battaglia legale per ottenere l’adozione di Dimitri. È convinta che si tratti di una questione di pochi giorni, ma di fronte a uno sgradevole imprevisto, si ritroverà costretta a prolungare il suo soggiorno.

Se gli adulti sono in affanno, non se la passano bene nemmeno i giovani Ferraro. Federica deve decidere del suo futuro e lo farà senza consultarsi con nessuno, fiera e determinata come sempre: Alessandro non la prenderà affatto bene e i due arriveranno allo scontro. Mentre Ambra, stufa di fare pianobar, è decisa a diventare una vera cantante. Peccato che Tiziana Tadini, un’esperta discografica, abbia tutt’altro parere e anzi le suggerisca di rimettersi a studiare se vuole combinare qualcosa. Se a questo si aggiungono poi le piccole o grandi delusioni d’amore, la famiglia Ferraro è di nuovo al completo.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it. Collabora tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Giuseppe Ino su Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.