Baye Dame in confessionale copy

Grande fratello, Baye Dame si scusa (inutilmente): Aida Nizar vittima sacrificale? [Video]

Anche chi non segue il Grande fratello, in questi giorni sta provando davvero molto fastidio per il comportamento schifoso e inqualificabile che alcuni concorrenti stanno tenendo contro la spagnola Aida Nizar, sicuramente un personaggio sopra le righe e provocatorio, ma la violenza verbale e fisica perpetrata contro di lei sin dall’inizio non è in alcun modo giustificabile, la peggior dimostrazione di bullismo mai vista in televisione, in un paese normale un programma che propone immagini come quelle che abbiamo visto in questi giorni andrebbe come minimo chiuso, peccato che questa volta il MOIGE non abbia preso una posizione come in altre situazioni di stampo molto meno grado, a dimostrazione dell’ipocrisia di questa associazione.

Ad ogni modo al centro del mirino è finito più di tutti Baye Dame, dichiaratamente omosessuale e anche proveniente di un paese straniero: colui che sin dall’ingresso nella casa ha parlato di bullismo e di cattiverie subite a causa del colore della pelle e dall’essere un extracomunitario, quindi più di tutti dovrebbe comprendere cosa voglia dire violenza e insulti e invece abbiamo assistito a dei comportamenti da denuncia penale, meriterebbe la squalifica immediata ma il timore che possa anche passarla liscia esiste.

Sul web si sono scagliati contro di lui tutti nessuno escluso, anche i colleghi di Trash Italiano su Twitter hanno preso una posizione netta e dura nei confronti del ragazzo, posizione a cui ovviamente ci accodiamo per quello che può valere. Ecco il post.


Intanto alcune ore fa Baye Dame nel confessionale ha chiesto scusa in lacrime dicendo di aver capito di aver sbagliato, peccato che la gravità delle sue azioni non può essere scusata oltre che tollerata ma intanto Aida continua a essere vessata.

Evidentemente la straniera che arriva e rischia di vincere non può essere tollerata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.