Tutto Sanremo 2018: ecco la guida completa del festival

Festival di Sanremo prima serata

Ormai manca poco all’inizio di questa 68ma edizione del Festival di Sanremo condotto da Claudio Baglioni, anche direttore artistico, insieme con Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino. Un’edizione all’insegna delle novità a cominciare da tanto tanto spazio alla musica, al ritorno di grandi artisti tra i Big in gara e niente più eliminazione delle canzoni, da un lato rendeva la gara più frizzante, dall’altro non piaceva alla stragrande maggioranza dei cantanti e uno dei motivi che in questi anni hanno tenuto lontani i cosiddetti grandi big della canzone italiana. C’è tanto da sapere ma ecco di seguito una guida più o meno ricca di cose da sapere.

Festival di Sanremo. La struttura del festival.

Canzoni più lunghe, nuovo regolamento di voto con maggiore impegno e peso della Giuria della Sala Stampa, e una serata di interpretazione delle canzoni in gara da parte dei Campioni insieme ad altri artisti ospiti: sono le novità con le quali Claudio Baglioni – Direttore Artistico della squadra composta da Pierfrancesco Favino e Michelle Hunziker – firma il suo primo Festival di Sanremo.

Cinque prime serate in diretta su Rai1 e Radio2 dal Teatro Ariston dal 6 al 10 febbraio, arricchite dalla presenza di grandi ospiti, come Rosario Fiorello e Laura Pausini nella prima serata e, tra gli altri, James Taylor , Sting con Shaggy, Biagio Antonacci e i Negramaro.

In gara, venti i Campioni e otto le Nuove Proposte. I Campioni parteciperanno con 20 canzoni inedite e si esibiranno tutti nella prima serata (6 febbraio) del Festival. Nelle 2 successive (7 e 8 febbraio) interpreteranno, di nuovo, i propri brani in gruppi da 10 mentre i giovani della categoria Nuove Proposte si esibiranno in gruppi da 4. Nella quarta serata (9 febbraio), nuova esibizione con diverso arrangiamento (e ospiti sul palco) per ciascun Campione, e finale delle 8 Nuove proposte con proclamazione della canzone vincitrice della categoria. Nella quinta e ultima serata (10 febbraio) sarà, infine, decretata la canzone vincitrice del 68° Festival di Sanremo.

Il Teatro Ariston con la nuova scenografia

Festival di Sanremo. Un evento musicale.

Definito da Claudio Baglioni un evento musicale raccontato dalla televisione, il Sanremo di quest’anno propone un cast di Campioni scelto (tra le 150 proposte ricevute) privilegiando i candidati che avessero un’identità artistica e un percorso professionale riconosciuti e riconoscibili, come interpreti musicali. Per quanto riguarda i giovani (sono stati ascoltati 650 brani), la scelta del Direttore Artistico e della Commissione selezionatrice è “caduta” sulle proposte che hanno dato segno di maggiore personalità e originalità, privilegiando i progetti più completi: non intuizioni o talenti ancora da sviluppare, ma canzoni e artisti, a tutti gli effetti, e pezzi nei quali melodia, armonia, testo, ma anche arrangiamento e interpretazioni fossero già ben definiti.

La regia è di Duccio Forzano e la scenografia (in foto) è affidata a Emanuela Trixie Zitkowsky.

Se volete conoscere tutto ma proprio tutto sul festival scaricate o sfogliate il file in pdf che trovate qui di seguito.

 

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it. Collabora tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Giuseppe Ino su Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.