Romanzo famigliare, anticipazioni del 22 Gennaio: la quinta puntata riassunto e video

romanzo famigliare quinta puntata

La quinta e penultima puntata della nuova fiction “Romanzo famigliare“, family drama in sei puntate con Vittoria Puccini in onda questa sera su RaiUno.

Romanzo Famigliare puntata 22 gennaio copy

Romanzo Famigliare. Puntata del 22 gennaio.

Emma ha compiuto un atto ingiusto e pericoloso, l’appropriazione indebita del TFR, e deve prendere coscienza attraverso Mariuz che i soldi non saranno restituiti così presto. Chiede spiegazione a Giorgio, che è laureato in diritto societario: la informa che se il TFR non dovesse essere restituito, la responsabilità sarà di Emma, reato penale, non amministrativo, che prevede dai sei mesi ai tre anni di reclusione.

La presunta relazione tra Agostino e Nicola viene riferita ai superiori e Agostino subisce un procedimento disciplinare. Un vero e proprio processo davanti alla commissione e all’ammiraglio. All’ufficiale psichiatra che interroga Nicola, però, risulta evidente che la ragazza ha dei seri problemi di percezione della realtà. Agostino viene discolpato. La ragazza ritenuta non idonea alla vita militare. Ivan intanto scopre che Federico è a Livorno. E attaccatissimo a Micol e non capisce se la loro è solo un’amicizia o qualcosa di più. Anche per questo non esce a prendere una decisione sull’operazione per l’impianto che potrebbe ridargli l’udito.

Per vedere o rivedere la puntata cliccate sull’immagine.

ROMANZO FAMIGLIARE, ANTICIPAZIONI QUINTA E PENULTIMA PUNTATA DEL 22 GENNAIO.

Penultimo appuntamento con la nuova fiction “Romanzo famigliare“, serie televisiva in sei puntate con protagonista Vittoria Puccini. Una storia fatta di intrecci familiari, di gravidanze, di figlie. Micol, clarinettista sedicenne, resta incinta del suo giovane insegnante, Federico. La sua storia si intreccia con quella di sua madre Emma, rimasta incinta di lei a sedici anni e che, col crescere della pancia della figlia, diventerà madre adulta, finalmente capofamiglia.

La scorsa puntata si è conclusa con… Agostino che, dopo aver ricevuto il test del DNA, ha conferma di essere il padre di Micol, come Emma aveva sempre sostenuto. Questo non basta a placare gli animi tra i due, che non mancano occasione per discutere.

Giorgio, che sperava in questa paternità per risolvere i suoi problemi economici, per attirare l’attenzione dei Liegi simula un tentativo di suicidio. Gian Pietro, a quel punto, decide di offrirgli un lavoro presso la Fondazione.

Le condizioni di Liegi, però, peggiorano. Fa pressioni affinchè Emma approvi l’idea di trasferire i TFR in Olanda tramite la Fondazione e, pur consapevole che si tratta di qualcosa di illegale ma necessaria per la loro società, decide di accettare.

Micol, intanto, incontra Federico durante un esame di solfeggio a Roma. Scopre così che la ragazza aspetta un figlio da lui e la raggiunge a Livorno. Micol, a quel punto, si trova costretta a dire la verità ai genitori circa la paternità del bambino…

Nella puntata di questa sera, invece… vedremo Emma che, dopo aver compiuto un atto ingiusto e pericoloso, ovvero l’appropriazione indebita del TFR, si renderà ben presto conto che il denaro non le verrà restituito così presto come credeva.

La donna, a quel punto, chiederà maggiori spiegazioni a Giorgio, che la metterà di fronte al fatto che, se il TFR non dovesse essere restituito, rischierà una reato penale, ma non amministrativo, che prevede dai sei mesi ai tre anni di reclusione.

La presunta relazione tra Agostino e Nicola, intanto, verrò riferita ai superiori e Agostino subirà un procedimento disciplinare, mentre a Nicola, interrogata da un ufficiale psichiatra, verranno diagnosticati dei seri problemi di percezione della realtà che la esoneranno dal suo incarico. .

Nel frattempo Ivan, nell’apprendere che Federico è a Livorno, sarà profondamente turbato: si sente molto attaccato a Micol, ma non capisce se la loro è solo un’amicizia o qualcosa di più…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.