Stagione televisiva 2017/2018: le 10 serie TV a rischio cancellazione

La stagione televisiva 2017/2018 si avvia verso la pausa invernale, facciamo il punto della situazione sulle serie a rischio cancellazione

Sopraggiungono le feste, e come ogni anno la stagione televisiva entra nella sua consueta pausa, e nel mentre i vari emittenti televisivi ne approfittano per rivedere il futuro dei vari show.

In queste settimane abbiamo dato uno sguardo ai dati di ascolto, problematiche produttive incluse, per stillare una lista delle serie potenzialmente in procinto di cancellazione.

Wayward Pines

Wayward Pines è la grande incognita di FOX. La scorsa estate il presidente della FOX, David Madden, riportò che il futuro della serie era ancora in fase di discussione. Recentemente sui siti Press del sito FOX ogni riferimento alla serie è sparito, suggerendo quindi una cancellazione silenziosa. Mancando l’ufficialità ci affidiamo al beneficio del dubbio.

American Gods

Negli ultimi giorni la fortunata serie di Starz ha perso in un colpo solo i due showrunner Bryan Fuller e Michael Green. La motivazione è da imputare ad alcune divergenze con la produzione relative allo sfruttamento del budget. Secondo gli ultimi rumors la lavorazione dovrebbe proseguire, tuttavia la rete si è rifugiata in un silenzio stampa.

Midnight Texas

Incerto è il futuro di Midnight Texas, la serie di NBC composta da dieci episodi è andata in onda durante il periodo estivo. In passato il network ha rivelato di essere in trattative con il cast per realizzare una seconda stagione. Ad oggi però non è stato ufficializzato un rinnovo.

Valor

La serie di stampo militare di The CW non ha ricevuto l’ordine per una stagione completa, e terminerà la propria corsa con i 13 episodi ordinati dalla rete in occasione degli Upfront. Gli ascolti sono stati poco lusinghieri con la serie, e attualmente non è stato confermato alcun rinnovo.

Dynasty

Contrariamente alla serie sopracitata, The CW ha deciso di ordinare una stagione completa per il reboot della celebre soap degli anni ’80. La serie non sta brillando tantissimo in termini di ascolti, ma è probabile che il successo internazionale su Netflix abbia spronato la rete a crederci. Il rischio di una cancellazione resta comunque alto considerando le critiche negative e i già citati ascolti in chiaro.

Me, Myself and I



Inizialmene composta da 13 episodi, CBS ha deciso di rimuovere la serie dai propri palinsesti dopo il sesto episodio a causa dei pochissimi ascolti. Gli altri sette episodi che compongono la serie vedranno mai la luce? Pur mancando l’ufficialità è probabile che la rete presto confermerà la cancellazione. Altra ipotesi è una riprogrammazione in nuovo slot orario il prossimo anno.

Marvel’s Inhumans

Dopo un lancio fallimentare alle anteprime IMAX, e ascolti pessimi in TV, la cancellazione di Inhumans è quasi una certezza. ABC al momento non ha confermato o smentito una seconda stagione, ma considerando il travagliato sviluppo che si cela dietro la serie, e i pessimi ascolti, una cancellazione in questi casi appare piuttosto scontata. Ma con la Marvel è piuttosto difficile fare delle previsioni, la quinta stagione di Agents of SHIELD testimonia che a volte il destino non è nelle mani degli ascolti.

The Gifted

Iniziata sotto i migliori auspici, la nuova serie Marvel prodotta da FOX ha visto nelle ultime settimane un crollo vertiginoso di ascolti, presumiamo dovuti anche alla noia che aleggia sui recenti episodi. In attesa di scoprire se la serie avrà o meno un futuro, la rete ha ordinato tre episodi aggiuntivi per la prima stagione.

Gotham

 

Proseguono sul filo del rasoio le storie prequel ambientate nel mondo di Gotham. Con gli ascolti letteralmente in picchiata, FOX quest’anno potrebbe davvero prendere in considerazione l’idea di staccare la spina. Al momento non è stato ancora deciso il futuro della serie, ma la velocità con cui la narrazione sta esplorando le origini di Batman suggerisce la possibilità di una cancellazione.

Wisdom of the Crowd

CBS ha davvero deciso di cancellare Wisdom of the Crowd? Dopo le recenti accuse di molestie sessuali rivolte al protagonista Jeremy Piven, è molto probabile che la rete abbia deciso di cancellare la serie dopo aver ordinato solo 13 episodi.

A suggerire una cancellazione è stato proprio l’attore su Twitter con un post abbastanza esplicativo. CBS però non ha voluto ancora confermare o smentire la cancellazione. Salvo cambiamenti, la prima stagione si concluderà con i 13 episodi inizialmente ordinati.



Blogger professionista. Lavora a diversi magazine online come CartoonMag.it. Collabora con UpGo.news per la creazione di analisi originali, notizie e prove su strada dei servizi telco. Giovanni Ino su Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.