TIMVision: cos’è e come funziona il servizio streaming che fa concorrenza a Netflix

TIMVision: cos’è e come funziona il servizio streaming che fa concorrenza a Netflix

Il servizio streaming dell’operatore telefonico italiano continua a crescere.

tim-vision-tim-novità-funzionamento

Netflix è senza dubbio il colosso incontrastato dello streaming in questo momento ma in Italia già da tempo anche TimVision sta cominciando a fare passi da gigante in quanto il gruppo Telecom Italia non solo vuole continuare a crederci ma ci sta investendo sempre di più e nel prossimo futuro è prevista una joint venture con il colosso francese Vivendi per rendere TimVision il nuovo Canal Plus italiano con un aumento di auto produzioni originali sia di cinema ma anche di serie tv, documentari e altre produzioni come ad esempio le webseries.

Negli ultimi mesi TimVision si è aggiudicato diversi titoli di cinema italiano e internazionale in esclusiva assoluta, con il passaggio ancor prima che su satellite, serie tv come Handmaid’s Tale, The Good fight (spin-off della celebre The good Wife) e la quinta stagione di Vikings in esclusiva assoluta, anche il funzionamento di TimVision si avvicina molto a quello di Netflix anche in termini di formula di pagamento.

Infatti la piattaforma streaming di Telecom Italia è fruibile dai clienti che hanno sottoscritto un’offerta di telefonia fissa, internet e mobile quindi pagabile addebitando l’importo mensile in fattura telecom, sul credito residuo del mobile ma anche da tutti coloro che non hanno un abbonamento Tim possono pagando con carta di credito con il costo di 4,99 euro al mese, anche se attualmente è ogni 4 settimane.


TIMVision. Quanto costa?

Al netto di promozioni varie in abbinamento a servizi di linea fissa, internet e mobile con TIM, il servizio è offerto per tutti a 4,99 euro ogni 4 settimane con le prime 4 settimane in prova gratuita, eccezion fatta per i titoli a noleggio che vanno sempre acquistati a parte. Il pagamento può avvenire per tutti tramite carta di credito anche di tipo ricaricabile oppure addebitando il costo in fattura TIM oppure sul credito residuo del proprio cellulare.

A differenza di Netflix esistono anche contenuti da poter acquistare a parte a Noleggio per accaparrarsi diverse anteprime soprattutto di cinema.

Con quali dispositivi posso vedere i contenuti?

Timvision si può vedere su numerosi dispositivi e più precisamente:

  • Con Smartphone e Tablet tramite l’App TimVision, chi non è cliente Tim deve fare attenzione perché sotto rete mobile si consumano i Giga (meglio guardare connessi al Wi-Fi);
  • Via Web collegandosi al sito ufficiale www.timvision.it
  • Con il nuovo decoder TIM Vision da collegare alla rete fissa ed al televisore, di cui vedremo dopo le caratteristiche;
  • Con uno smart TV di nuova generazione, abilitato alla visione di TimVision;
  • Con Google Chromecast, un device che permette di trasformare una TV in smart TV comandato da cellulare o PC; in questo caso è comunque necessario uno smartphone con l’app TimVision.

Il decoder TIMVision consente di poter vedere, oltre che la programmazione TIMvision, anche quella di Netflix e Premium online, ovviamente bisogna essere abbonati a questi servizi.

tim-vision-tim-novità-funzionamento-decoder
TIMVision decode Android

Il nuovo decoder TimVision

Da qualche tempo TIM ha messo a disposizione anche un nuovo decoder con sistema operativo Android Tv integrato, come anche il precedente, permette di sintonizzare e vedere anche tutti i canali del digitale terrestre collegandovi dietro l’antenna televisiva. Ha un buon supporto video 4K, dimensioni più contenute e un design più gradevole che permette una migliore integrazione con l’arredamento di casa.

  • La possibilità di vedere il digitale terrestre, dicendo addio al vecchio decoder che abbiamo in casa;
  • Il supporto per tutti i video 4K, ovviamente con un televisore compatibile;
  • TimVision è già installato;
  • Possibilità di accedere al Play Store, potendo scaricare le applicazioni presenti su Google play. Questo significa che, con un solo decoder, si può vedere (se siamo abbonati) Netflix, Now TV, Sky Online, Premium Play, e anche servizi gratuiti come YouTube o Dailymotion;
  • Si possono caricare sul decoder le nostre foto e i nostri video, anche se sono sulla SD della fotocamera, e vederle così sul televisore.
  • Cercare i contenuti con la voce, tramite il microfono integrato nel telecomando del decoder.

Per usare il decoder non è (tra l’altro) nemmeno necessario avere un account TimVision, che comunque tornerà utile quando il decoder, finito di pagare, sarà nostro, ed è necessaria una Wi-Fi in casa (che abbiamo necessariamente, perché per avere il decoder bisogna essere clienti TIM) e un account Google per scaricare le app da Google Play.

Il decoder è disponibile solo per i clienti rete fissa Tim, e il costo, lo ricordiamo, è di 2,99 euro al mese per 48 mesi, in bolletta.

TimVision come app.

TimVision oltre che tramite il decoder ufficiale, può essere utilizzato anche tramite app disponibile su moltissimi modelli di Smart tv, sui cellulari smartphone ma anche sui tablet e sulle più importanti console di videogiochi casalinghe del momento. La app al momento manca sulla Fire tv Stick di Amazon da poco lanciata in Italia ma non è detto che in futuro non possa aggiungersi.

In definitiva il servizio TimVision pur non avendo ancora titoli e contenuti alla pari o superiori a Netflix ma anche Sky, è certamente una piattaforma che sta crescendo molto e continuerà a essere sempre più competitiva, grazie anche alla strategie commerciale di TIM che la abbina automaticamente e spesso gratuita per diversi mesi alle principali offerte di telefoni fissa e internet.

Noi vi consigliamo di tenerla d’occhio e eventualmente iscrivervi al nostro Gruppo Facebook dedicato a TimVision per commentare, informare e informarsi su tutte le ultime novità.

Giuseppe Ino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.