"E' uno sporco lavoro", Chef Rubio torna a farlo per noi su DMax

"E' uno sporco lavoro", Chef Rubio torna a farlo per noi su DMax

Lo chef più trucido della tv torna nel factual più sporco della televisione italiano.

chef-rubio-dmax
Chef Rubio

Quando nella vita esclamiamo “è uno sporco lavoro ma qualcuno deve pur farlo”, dedichiamo un pensiero a lui, Chef Rubio, il più trucido ma anche più sexy e simpatico chef della tv italiana che torna su Dmax in una nuova serie dei suoi sporchi lavori, in cui letteralmente ci mette le mani. Da lunedi 30 ottobre alle 21:10 su DMAX canale 52 del digitale terrestre.

Nuove regioni italiane, lavori poco conosciuti e ancora più pericolosi, sfide senza limiti per l’eclettico chef che ancora una volta, grazie al suo spirito avventuroso, si fa portavoce di una parte d’Italia autentica e sincera, mostrando il “lato sporco” di alcune attività e mettendosi realmente in gioco al cento per cento.




Coltivatori diretti e manutentori ferroviari in Lombardia, trippai fiorentini e autodemolitori carraresi, bonificatori di discariche pugliesi, i viticoltori e itaglialegna della Valle D’Aosta, ancora, addetti alle funivie sull’Etna e molti altri. Riuscirà Rubio a farsi valere in questo universo fatto di sudore, passione e coraggio?

Questo nuovo ciclo di appuntamenti terminerà con uno speciale di Natale per mostrare la vera “magia” della grande macchina natalizia e cosa si nasconde dietro luci, musiche e cibi sofisticati.

DMax è visibile al Canale 52 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 136, 137 e Tivùsat Canale 28. La serie sarà disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play). 

Giuseppe Ino

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it. Collabora tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Giuseppe Ino su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.