Sotto copertura 2 – La cattura di Zagaria, anticipazioni: seconda puntata del 23 Ottobre | Riassunto e Video streaming

sotto copertura 2 la cattura di zagaria

Daniele Turco ha ucciso Arturo; le indagini contro Romano; Agata e Nicola cedono alla passione; Chiara rompe il fidanzamento con Carlo; Agata è la figlia di Zagaria; la squadra fa irruzione in casa Ventriglia per catturare Zagaria: la seconda puntata della fiction “Sotto copertura 2 – La cattura di Zagaria”: il riassunto e il video per rivederla.

sotto copertura 2 la cattura di zagaria

Una scena della seconda puntata

SOTTO COPERTURA 2 – LA CATTURA DI ZAGARIA, VIDEO STREAMING DELLA SECONDA PUNTATA DEL 23 OTTOBRE. Ieri sera, lunedì 23 Ottobre, è andata in onda su RaiUno la seconda puntata della fiction “Sotto copertura 2 – La cattura di Zagararia“, quattro nuove puntate quattro nuove puntate che vedranno ancora una volta protagonista Claudio Gioè nei panni di Michele Romano, capo della squadra mobile di Napoli, che dopo l’arresto di Antonio Iovine (Guido Caprino), boss latitante da quindici anni, dovrà quest’anno vedersa con un altro spietato criminale del Clan dei Casalesi, l’ultimo rimasto: Michele Zagaria (Alessandro Preziosi), capo della camorra casertana, introvabile da vent’anni, che dalla latitanza continua a dirigere il suo impero criminale.




Qui di seguito ecco il video streaming Rai che vi permetterà di vedere o rivedere la seconda puntata. A seguire, invece, trovate il riassunto.

Vi ricordo che la terza e penultima puntata andrà regolarmente in onda lunedì 30 Ottobre, sempre in prima serata su RaiUno (qui le anticipazioni).

Sotto copertura 2 – La cattura di Zagaria: Episodio 3

Sotto copertura 2 – La cattura di Zagaria: Episodio 4

SOTTO COPERTURA 2 – LA CATTURA DI ZAGARIA, RIASSUNTO SECONDA PUNTATA DEL 23 OTTOBRE. La squadra è scossa dalla morte di Arturo (Simone Montedoro). Romano da’ la notizia ad Anna (Miriam Candurro), che nel vedere il commissario scoppia in lacrime capendo subito che è successo qualcosa di grave.

Carlo (Antonio Folletto), invece, si occupa di mettere gli effetti personali di Arturo in una scatola. Il giovane viene raggiunto da Chiara (Nina Torresi), che prova a dargli conforto: Carlo la mette di fronte ai rischi del suo mestiere, consapevole che un giorno questo stesso destino potrebbe capitare anche a lui, pertanto si chiede se lei sia disposta ad accettarlo. Tutto questo discorso gli serve per farle una proposta di matrimonio, che lei accetta commossa.

Parallelamente a Zagaria (Alessandro Preziosi), partono le indagini per cercare l’assassino di Arturo, che viene ben presto individuato in Daniele Turco (Fabrizio Nevola), un sanguinaro camorrista desideroso di mettersi in mostra con Zagaria.




Il boss, intanto, ha scoperto la relazione tra Nicola (Erasmo Genzini) e Agata (Alejandra Onieva) e ribadisce a Nicola che la ragazza per lui è off limits, se non vuole rischiare la vita. Nicola, a malincuore, è costretto a rompere con Agata, dicendole di avere essere già impegnato con un’altra donna.

Zagaria si trova ancora nel bunker di casa Ventriglia. Viene trovata la cimice che aveva piazzato Arturo, che viene rimossa. Claudia (Bianca Guaccero), moglie di Domenico (Francesco Colella), si lascia sedurre dal boss, a patto che non tocchi sua figlia.

Intanto Zagaria ha trovato ad Agata un posto da dirigente di un centro polifunzionale di sua proprietà. Poco alla volta, però, la ragazza scopre la sconcertante verità sulla vera identità di Zagaria.

Eludendo la sorveglianza dello zio, Agata incontra Nicola per un confronto: i due finiscono per baciarsi e per fare l’amore. Successivamente, Agata chiede a Nicola di poter incontrare Zagaria per un confronto.

Nel frattempo le indagini della PM De Simone (Lorenza Indovina) sulla connivenza tra Romano e la camorra proseguono, trovando apparenti conferme. La PM si serve di Visentin come fonte interna alla squadra e coinvolge anche Carlo, il più giovane membro della squadra di Romano (Claudio Gioè), fedelissimo al capo e fidanzato di sua figlia Chiara.

I sospetti e le illazioni su Romano mettono a rischio le indagini su Zagaria, destabilizzando la squadra dall’interno. La strategia del boss, per ora, sembra rivelarsi vincente.

Di fronte alle accuse della De Simone, però, Carlo è costretto a mettere in discussione tutte le sue scelte, ma, seppur con rammarico, porta avanti la sua missione nella speranza di scagionare Romano. Chiara, però, quando lo scopre la prende malissimo e restituisce a Carlo l’anello di fidanzamento.

Zagaria, come promesso, raggiunge Agata nella sua abitazione. Lui si dice contento di vederla, ma lei lo blocca dicendogli di aver scoperto la verità su di lui. Lui le mostra una vecchia fotografia dei suoi genitori con lei da piccola, ma le dice che quello in foto, in realtà, non è suo padre: Zagaria, infatti, le dice che sua madre è stata per lui l’unica persona che ha contato davvero e, da quella relazione, è nata lei. Agata, dunque, è figlia di Zagaria. Agata è sconvolta. Il boss aggiunge che lei rappresenta il suo “futuro”, le darà tutto quello che è suo, in maniera legale e pulita, e da questo futuro non si può tirare indietro.

Nel frattempo, Romano e la sua squadra sembrano aver trovato le prove della presenza di Zagaria in casa Ventriglia, e si preparano per fare un’irruzione in casa loro…

SOTTO COPERTURA 2 – LA CATTURA DI ZAGARIA, ANTICIPAZIONI SECONDA PUNTATA DEL 23 OTTOBRE. Secondo appuntamento con la fiction di RaiUnoSotto copertura 2 – La cattura di Zagararia“, quattro nuove puntate con Claudio Gioè e Alessandro Preziosi.

Nel corso della prima puntata… abbiamo visto come il capo della Mobile Michele Romano, reduce dal successo della cattura di Antonio Iovine, si rimette in azione insieme alla sua squadra per iniziare una nuova indagine: un’informatore, infatti, gli da’ una soffiata riguardo la posizione di Michele Zagaria, l’unico ancora latitante del Clan dei Casalesi. Ma questi riesce ancora una volta a scappare.



Romano non demorde ed è determinato a portare avanti la sua indagine, alla quale si uniscono il vicequestore Francesco Visentin e l’ispettrice Laura Riccio, entrambi già attivi in passato nella caccia a Zagaria e spinti da forti motivazioni personali.

Zagaria, nel frattempo, si stabilisce in un bunker sotto la casa di Domenico Ventriglia, un umile idraulico di Casapesenna, nel casertano, e di sua moglie Claudia. Il boss incarica Nicola Sasso, uno dei suoi uomini, di prendersi cura di Agata, una ragazza orfana di genitori che sta per tornare dalla Spagna, dove è cresciuta.

Zagaria mostra un certo attaccamento nei confronti della giovane, difatti, attraverso un flashback, apprendiamo che dovrebbe essere sua nipote e che i genitori sono stati uccisi da lui stesso. Ma non è l’unico a mostrare un certo interesse nei suoi riguardi: l’attrazione tra Agata e Nicola, infatti, è abbastanza evidente e, nonostante le avvertenze di Zagaria, che intima il ragazzo di non “toccare” la ragazza, i due giovani si baciano.

Nel frattempo il boss cerca anche di sabotare le indagini di Romano, affinchè venga accusato di aver protetto alcuni camorristi in cambio di soldi. I sospetti contro di lui sono molto forti, e la cosa non può essere ignorata dalla PM De Simone che, aiutata da Carlo, inizia un’indagine per capirne di più.

Intanto Arturo, dopo un’operazione in casa di Ventriglia per piazzare una microspia, viene ucciso con una serie di colpi di pistola da un giovane camorrista…

Nella puntata di questa sera, invece… vedremo come la morte di Arturo scuoterà gli animi della squadra di Romano, nonchè della moglie dell’ispettore, Anna.

Inizieranno subito le indagini alla ricerca dell’assassino, che verrà ben presto individuato: si tratta di Daniele Turco, un sanguinaro camorrista desideroso di mettersi in mostra con Zagaria.

Quest’ultimo, intanto, ha scoperto la relazione tra Nicola e Agata, nonostante l’avvertimento che il boss aveva dato al giovane. Zagaria, allora, gli chiarirà per un’ultima volta che se vuole mantenere l’incolumità deve tenersi alla larga dalla ragazza, se non per scortarla e proteggerla. Ma quanto durerà?

Grazie a Zagaria, intanto, Agata riesce a trovare lavoro come dirigente di un centro polifunzionale di sua proprietà. Poco alla volta, la ragazza inizierà a scoprire la sconcertante verità su suo zio: non solo l’uomo è un criminale di Camorra, ma ha con lei un legame molto più stretto di quanto non osasse immaginare.

Nel frattempo PM De Simone proseguirà le indagini che legano Romano alla camorra, e per farlo si servirà di Visentin e di Carlo. Purtroppo per il nostro commissario, però, le prove contro di lui saranno schiaccianti…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.