Marvel's Inhumans 1×04: Recensione

Inhumans raggiunge a fatica un traguardo importante con il quarto episodio. Ecco la nostra recensione di “Make Way for… Medusa”.

  • Titolo originale Marvel’s Inhumans
  • Paese Stati Uniti d’America
  • Anno – 2017 (in corso…)
  • Genere – azione
  • Stagioni – 1
  • Episodi – 8
  • Durata – 47 min (episodio)
  • Lingua originale – inglese
  • Cast – Anson Mount, Serinda Swan, Iwan Rheon
  • Messa in onda italiana: 11 ottobre 2017 su FOX canale 112 di Sky.

Nulla da fare per Inhumans, che anche al traguardo del quarto episodio (ne restano altri quattro) fatica ad imporsi sul pubblico per guadagnare attenzione.

“Make Way for… Medusa” raggiunge, nei suoi tanti problemi, un traguardo importante che potrebe ribaltare le sorti di questa prima dimenticabilissima stagione. Il problema è che ancora una volta la serie percorre dei canali narrativi in piena evoluzione con dinamiche sempre più lontane dalla credibilità, e sempre più vicine a del sano trash televisivo.

Partiamo con lo sviluppo potenzialmente più intrigante dell’episodio: lo scienziato Declan che ha aiutato Freccia Nera ad evadere di prigione nello scorso episodio in realtà ha avviato una collaborazione in segreto con Maximus per analizzare il DNA del fratello, che parebbe celare una svolta importante per il futuro non solo degli Inumani, ma anche per tutta la razza umana. La sobria follia di Maximus (ancora una volta, lui ha sempre ragione) si riflette quindi sull’estromissione del Consiglio di Attilan, così da avere una strada spianata e sicura per la sua prossima mossa: riesporsi alla Terrigenesi così da riottenere ancora più fiducia nei suoi sudditi e diventare l’inumano che ha sempre desiderato essere.

Chiusa la parentesi con questa svolta cruciale dello show, la serie prosegue il suo percorso, in apparenza evolutivo, dei singoli membri della famiglia sparsi in giro per l’isola delle Hawaii. Medusa si riconferma una figura odiosa, con cui si fatica sempre di più ad empatizzare, ma guadagna una rivale altrettanto intraprendente in questo senso, Louise.

La coppia, è molto semplice, non funziona affatto. Per la maggior parte dell’episodio gli sceneggiatori provano a scrivere un rapporto sbagliato alla base, strumentalizzato ai fini di raggiungere l’egoistico traguardo di Medusa, ricongiungersi a Freccia Nera. E l’attesa reunion infatti avviene negli istanti finali dell’episodio, anticipata da quello che potenzialmente poteva essere uno scontro davvero epico fra le forze di Alura e la “voce” del Re di Attilan. E invece no, Inhumans spreca l’ennesima occasione e sbriga la faccenda con una semplice esplosione causata dai devastanti poteri di Mordis. (per altro l’unico personaggio davvero simpatico della serie, per dire)

Sullo sfondo intanto proseguono le vicende di Gorgon e la sua “nuova famiglia” di surfisti, il cui coinvolgimento trova sempre meno logica nel contesto, ma ormai la frittata e fatta. Ma il momento peggiore di tutto l’episodio non è neanche Gorgon, bensì i risvolti improvvisamente romantici della storia di Karnak con i narcotrafficanti, tra i più imbarazzanti che si siano visti ad oggi in tutto lo show, soprattutto per la fretta con cui vengono messi in scena.

Anche per Crystal giunge il momento di confrontarsi con il nuovo mondo, e come avevano previsto alcune immagini diffuse dalla Marvel nei giorni scorsi, finirà per ritrovare il suo primo interesse amoroso. Nel tentativo di nascondere e curare Lockjaw, il ragazzo accoglie Crystal nella sua fattoria, ma ecco entrare in scena la sua ex, che oltre a medicare il cane, apre una ferrata battaglia di sguardi con la principessa di Attilan per contendersi il suo interesse.



Commento finale

Con tanta fatica, il quarto episodio di Inhumans trova finalmente qualche punto di svolta interessante, ma tutto il contorno, e la scrittura stessa dei personaggi appaiono abbozzate e sempre meno accattivanti. Nei fumetti la famiglia reale non ha mai brillato per simpatia, ma i loro comportamenti in questa serie raggiungono dei picchi di antipatia davvero importanti che difficilmente faranno affezionare il pubblico. La godibilità di un cast e la buona scrittura dei personaggi sono il successo di uno show, e visti anche i pessimi ascolti, Inhumans ha davvero sempre meno ancore di salvataggio per sfuggire alla cancellazione. 

 

Blogger professionista. Lavora a diversi magazine online come CartoonMag.it. Collabora con UpGo.news per la creazione di analisi originali, notizie e prove su strada dei servizi telco. Giovanni Ino su Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.