Anche Facebook si lancia nella produzione di programmi televisivi!

Facebook investe anche nella produzione televisiva

Dopo il grande colpaccio con l’acquisizione di Oculus per la realtà virtuale, Facebook vuole adesso cimentarsi nella produzione televisiva.

Stando al Wall Street Journal, il colosso che ha reso i social parte integrante della vita di tutti i giorni, vuole investire nella produzione di programmi tv. L’obiettivo di Mark Zuckerberg è quello di lanciare un guanto di sfida ad Amazon e Netflix, piattaforme che stanno contribuendo al rilancio dello streaming legale con produzioni seriali originali.

Diversamente dai potenziali concorrenti, i contenuti che intende proporre Facebook cercheranno di enfatizzare la componente social per creare nuove community. Il costo dei contenuti dovrebbe inoltre rifarsi a quello di altre produzioni della tv via cavo, circa 3 milioni di dollari a puntata e dalla durata di circa 10 minuti.

Tra i target adocchiati dal network spicca una fascia d’età dai 13 ai 34 anni, con un focus nella fascia 17-30. Per quanto riguarda la tipologia di show vi è un forte interesse verso prodotti come “Pretty Little Liars” e “Scandal”, o di reality come “The Bachelor”.

E’ chiaro che la popolarità dei contenuti streaming legali sta attirando molto l’attenzione nell’ultimo periodo. Persino Apple si è recentemente avventurata in questo campo con il reality “Planet of the Apps“, nel quale si fa luce sul mondo dello sviluppo delle app. Un prodotto certamente di nicchia, ma aderente alla natura dell’azienda.

Fonte: ANSA

[adsense]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.