Michele Bravi: "A scuola ero un secchione: sfogavo la mia solitudine sui libri"

Michele Bravi: “A scuola ero un secchione: sfogavo la mia solitudine sui libri”

Michele Bravi star del web e oggi cantante di successo a tutti gli effetti si gode il momento positivo, raccoglie i frutti del suo lavoro ma soprattutto dei suoi fans che lo hanno sempre sostenuto facendogli sentire il loro affetto. Michele, ospite del programma di Rai4 Kudos – Tutto passa dal web ha rivelato di non essere stato sempre intraprendente, quando andava a scuola era uno studioso si rifugiava nei libri per sentirsi meno solo. Una status quello della solitudine che durante la prima adolescenza lo ha colpito molto, e che con non pochi sforzi è riuscito a superare:

Durante la scuola sfogavo la mia solitudine sopra i libri. Il mio esame orale di maturità è durato un’ora e mezza. Sono uscito con 100. Mi ero impegnato così tanto che non gli ho permesso di farmi solo due domande. Poracci. Ero in un classe molto piccola, eravamo 13-14 e c’era un bel gruppo di secchioni. Ce la battevamo sull’essere sfigati, oggi quando ci vediamo ce lo diciamo ancora. Uno dei più grossi rimpianti della mia vita è di non aver mai segato a scuola.

[adsense]

Un ricordo che gli lascia ancora oggi nostalgia e disagio a cui cerca di non pensare dedicandosi soprattutto alla musica suo primo amore.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it, tivoo.it, mondotelefono.it, maglifestyle.it Ha collaborato tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Collabora con la web radio Radiostonata.com nel programma quotidiano #AscoltiTv in diretta da lunedi a venerdi dalle 10 alle 11.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.