stasera in tv

Antonella Clerici a L'Arena: "Vittorio Garrone un uomo profondo e eccezionale"

Antonella Clerici all’Arena: “Vittorio Garrone un uomo profondo e eccezionale”

stasera in tv
Antonella Clerici in Standing ovation

Ospite dell’Arena di Giletti la conduttrice Antonella Clerici per la prima volta nel salotto domenicale di Rai 1 si è confidata, al suo ex e amico Massimo. Antonella ha parlato soprattutto del rapporto speciale che sta vivendo con l’imprenditore Vittorio Garrone, una relazione diversa, decisamente più matura da cui sta ottenendo molto. La conduttrice ha spiegato come è nato questo rapporto inaspettato:

Vittorio l’ho conosciuto, stranamente quando eravamo tutti e due liberi da legame e separati, tramite un’amica comune che sosteneva da sempre che eravamo lo specchio l’uno dell’altra. Lui dice che per lui è stato un colpo di fulmine, io l’ho trovato molto interessante e divertente. E’ uno generoso, che ha il senso del valore delle cose. Io però non sono stata molto fortunata in amore fin da giovane. Ho amato molto, sono stata molto amata ma ho sempre faticato nelle mie passioni, ero molto provata.

Uscivo dalla storia col padre di mia figlia che è un uomo che ho amato moltissimo, non avevo voglia… Volevo pensare alla mia bambina e alle mie cose e invece… dopo i 50 anni uno pensa di tirare i remi in barca ma, proprio quando non ti focalizzi su un’idea arrivano, le cose belle.

[adsense]

Antonella ha poi rivelato che ha cominciato ad interessarsi a lui solo in un momento successivo:

Sono andata a fare un piccolo viaggio ed era molto presente. Poi mi ha scritto delle lettere, un uomo che scrive le lettere a mano è così profondo… Io penso sia un uomo eccezionale

La conduttrice, tuttavia, ammette che nonostante l’affetto che nutre per Vittorio, Maelle sua figlia è sempre il suo primo pensiero:

Tutte le volte che faccio una cosa importante il mio ultimo pensiero è a mia mamma. Lei e mia nonna sono scomparse alla mia età. Per questo io ho uno scatolone in cui metto tutti i ricordi importanti per me e Maelle, così che ricordi cosa ho fatto per lei e quanto le ho voluto bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.