Che Dio ci aiuti 4, le ultime puntate del 5 marzo: il video streaming della puntata

Che Dio ci aiuti 4 anticipazioni

Se vi siete persi le ultime due puntate o volete rivederle cliccate qua in alto per il video streaming della Rai.

Si conclude questa sera in prima serata Rai Uno la quarta fortunatissima stagione di Che Dio ci aiuti con protagonista Elena Sofia Ricci, il successo ennesimo di questa serie certamente incoraggerà la produzione a produrre anche una quinta stagione per quella che è ormai una garanzia come i vari Don Matteo, Un passo dal cielo e Il commissario Montalbano e non meno Un medico in famiglia. Grazie anche ad un rinnovato cast in cui sono entrati molti attori e attrici giovani e frizzanti che rendono la serie comunque sempre piacevole.

Se non ci saranno cambiamenti da domenica prossima Rai Uno dovrebbe trasmettere alcuni episodi passati della serie in replica, probabilmente la terza stagione ma cosa accadrà negli ultimi due episodi di oggi?

[adsense]

Nel primo episodio, dal titolo Un passo avanti, due indietro il padre di Valentina si presenta a sorpresa con la figlia. Nico e Monica cercano di migliorare il loro rapporto. Azzurra sostiene Emma in vista dell’audizione.

Nel secondo episodio, intitolato La vita che verrà, il ritrovamento di un neonato crea un certo scompiglio in convento. Nel frattempo, Valentina cerca di dimenticare quello che è successo con il padre. Un terribile equivoco potrebbe allontanare per sempre Nico e Monica.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it, tivoo.it, mondotelefono.it, maglifestyle.it Ha collaborato tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Collabora con la web radio Radiostonata.com nel programma quotidiano #AscoltiTv in diretta da lunedi a venerdi dalle 10 alle 11.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.