Il Sospetto 2, la confessione choc di Miguel (puntata del 12 agosto)

Il Sospetto 2 puntata

Miguel confessa a Belen di aver ucciso Enrique e sta per farla fuori, Victor la salva e tra i due scocca la scintilla…


Alain se la cava con tanto spavento e molto disappunto nei confronti dei colleghi spagnoli. Ma Sophia pretende che sia lei a coordinare le indagini. Il commissario Casas non puo’ che accettare. Miguel, dopo un pressante pedinamento, viene portato al commissariato e li’ confessa di aver ucciso Enrique, anche se involontariamente. Nega con forza il coinvolgimento negli altri criminosi misteri che avvolgono l’ospedale. Tra Belen e Victor scocca la scintilla per buona pace di Alain. Dopo lo studio di alcune impronte, l’infermiera capo Lidia viene portata in commissariato.

Rafi, figlio di Lidia e compagno di Catherine, viene travolto dall’accusa di essere il rapitore della giovane dottoressa dell’ospedale Montalban di Madrid. Prima il commissario Leduc poi la madre di Catherine sperano di ottenere l’ammissione di colpevolezza da parte del ragazzo, ma, oltre al suo diniego, le immagini dei video di sicurezza del parcheggio dell’ospedale confermano la sua innocenza. Nonostante questo Rafi tenta una fuga disperata che portera’ a conseguenze drammatiche.

Il commissario Casas lotta per la sopravvivenza, ma le speranze sono ridotte al lumicino. Victor si divide tra le cure per il padre e l’investigazione del caso Lemonier.

[adsense][adsense]

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it, tivoo.it, mondotelefono.it, maglifestyle.it Ha collaborato tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Collabora con la web radio Radiostonata.com nel programma quotidiano #AscoltiTv in diretta da lunedi a venerdi dalle 10 alle 11.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.