"La scena è donna", rassegna di teatro al femminile su Rai 5: inizia Teresa Mannino

la scena è donna
la scena è donna

Teresa Mannino

Quattro opere televisive per celebrare la creatività femminile, quattro spettacoli  che indagano le sfaccettature della femminilità nel mondo contemporaneo. Rai Cultura omaggia marzo,  il mese della festa della donna proponendo il ciclo “La scena è donna” in onda dal 12 marzo alle 21.15 su Rai5. Apre il ciclo la comicità di Teresa Mannino con “Sono nata il ventitré”, un divertente racconto autobiografico che ricostruisce la genesi di un’attrice. Passando attraverso il racconto della sua infanzia trascorsa nell’ambiente protettivo ma anche adulto e forte della sua Sicilia, dei rapporti genitori e figli, o quello dei mitici anni ’70, Teresa Mannino narra con l’ironia che la contraddistingue la sua versione dei mutamenti sociali e personali avvenuti in questi anni e  il percorso che l’ha portata ad essere ciò che è. Lo spettacolo è lo specchio dei pensieri dell’attrice e poichè pensa sempre quello che dice e dice sempre quello che pensa, seguire il suo filo logico è un’esperienza che lascia col sorriso.

[adsense]

A seguire “La parola padre”, spettacolo diretto da Gabriele Vacis in cui  sei giovani attrici, tre delle quali provenienti dall’Europa dell’Est, ripercorrono gli ultimi venticinque anni di storia rilevando la latitanza della figura del padre e per estensione della nozione di patria. Concludono il ciclo “Open Day” con Angela Finocchiaro e “La misteriosa scomparsa di W” con Ambra Angiolini dal libro omonimo di Stefano Benni.

Загрузка...