mediaset premium

Mediaset Premium si difende con campionati francesi e scozzesi: sarà sufficiente?

Prosegue l’eterna lotta tra Sky e Mediaset Premium sul suolo calcistico nazionale e internazionale. La tregua armata delle due compagini si è infatti rotta – almeno per il momento – con l’aggiudicazione del Biscione dell’esclusiva triennale della Champions League, vero fiore all’occhiello dell’offerta del pallone televisivo più amato dagli italiani.

A ciò, e considerata ancora valida la possibilità di vedere le gare della Serie A di otto squadre italiane, si è ora aggiunta l’esclusiva triennale della Ligue 1, il massimo campionato di calcio francese, e della Scottish Premier, il principale campionato scozzese. Ma sarà sufficiente?

L’impressione è che la nuova strutturazione dell’offerta non sarà in grado di controbattere l’offensiva Sky, che dal canto suo si è aggiudicata l’esclusiva per i ben più appetibili campionati spagnoli, inglesi e tedeschi grazie a Fox Sports. La vera punta di diamante, che potrebbe spostare gli equilibri di una parte degli utenti, sarà infatti comunque la Champions League, che Mediaset Premium ha ben rinchiuso nelle proprie proposte digitali.

[adsense]

L’offerta di Sky rimane invece quella più ampia sui campionati nazionali (oltre a tutte le squadre di Serie A, anche le gare in esclusiva della Serie B), e sui campionati internazionali che negli scorsi anni hanno fatto più audience (Spagna, Germania, Inghilterra).

E voi da che parte state? Meglio rinunciare a qualche gara nazionale e internazionale di club ma godersi tutta la Champions, o rinunciare alla Coppa dalle grandi orecchie e puntare su un palinsesto più ampio e vario?

mediaset premium