una grande famiglia 3 anticipazioni

Una grande famiglia 3: anticipazioni ottava ed ultima puntata del 26 Maggio

Prosegue su RaiUno la messa in onda della fiction “Una grande famiglia 3”: l’ottava ed ultima puntata martedì.

una grande famiglia 3 anticipazioni
Jamal e Valentina

Prosegue con ottimi ascolti la terza inedita serie della fiction “Una grande famiglia“, serie televisiva in otto puntate che ripercorre le vicende della famiglia Rengoni e che riprende la storia un anno e mezzo dopo gli eventi della scorsa stagione. Dopo un periodo di apparente tranquillità, i Rengoni dovranno quest’anno vedersela con l’arrivo di Claudia (Isabella Ferrari), la figlia segreta di Eleonora (Stefania Sandrelli), ma anche con un lutto inaspettato…

La settima e penultima puntata andata in onda ieri sera, martedì 19 Maggio, ha ottenuto 5.265.000 spettatori (21,37% di share). Per leggere il riassunto e rivedere la puntata grazie al video streaming Rai potete cliccare qui.

[adsense]

Vi ricordo che l’ottava ed ultima puntata andrà regolarmente in onda martedì 26 Maggio, sempre in prima serata su RaiUno.

Ma cosa succederà nell’ottavapuntata? Per gli amanti degli spoiler ecco qualche anticipazione.

“Una grande famiglia 3”: Anticipazioni ottava puntata.

Claudia (Isabella Ferrari), colta da un malore, viene portata in ospedale e deve subire un intervento chirurgico.

Prima di entrare in sala operatoria, però, la donna racconta a Edoardo (Alessandro Gassman) tutta la verità su Domenico (Massimiliano Gallo), dalla rapina in villa, alla morte di Ernesto (Gianni Cavina).

Laura (Sonia Bergamasco) e Raoul (Giorgio Marchesi, qui la nostra intervista), intanto, vanno alla polizia mentre Edoardo, di nascosto, chiama Domenico e gli comunica che Claudia è morta e che ha i soldi per lui.

[adsense]

Dopo l’ultimatum di Martina (Valentina Cervi) a Raoul, Chiara (Stefania Rocca) tenta un’ultima volta di convincere Martina a non partire portandosi via Lorenzo.

Eleonora (Stefania Sandrelli), dopo quanto successo, prende un’importante decisione sulla sorte della fabbrica Rengoni…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.