Un anno con Eduardo, una grande retrospettiva televisiva su Rai 5

rai cultura

Un anno televisivo intero dedicato al grande Eduardo.

rai cultura

Eduardo De Filippo

Un’ intera stagione televisiva in compagnia di Eduardo De Filippo. Rai Cultura dedica al grande artista – drammaturgo, attore teatrale e cinematografico, re gista teatrale e cinematografico, sceneggiatore e poeta – una grande retrospettiva che propone su Rai5 tutto il meglio della sua produzione, per celebrarne i trent’anni dalla scomparsa, avvenuta il 31 ottobre 1984. Un’occasione per far rivivere lo strettissimo legame della Rai con questo straordinario uomo di teatro: un rapporto che non ha uguali in Europa, paragonabile solo a quello della BBC con Shakespeare. Storici spettacoli e nuove proposte teatrali, produzioni televisive indimenticabili, teatro musicale e documentari. Un’autentica immersione nell’arte di uno dei massimi esponenti della cultura italiana del Novecento.

Nel giorno dell’anniversario, venerdì 31 ottobre, inoltre, Rai5 trasmetterà, in diretta alle 11.00, lo Speciale Parlamento “Cantata delle parole chiare”, commemorazione a trent’anni dalla scomparsa del grande artista napoletano che fu anche senatore a vita. Per ricordare la figura di Eduardo, nell’aula di Palazzo Madama, interverranno il Presidente del Senato Pietro Grasso e personalità del mondo del teatro e della cultura italiani.

[adsense]

Nel corso della cerimonia sarà proposto un intermezzo musicale dal vivo di Nicola Piovani.

Si comincia sabato 25 ottobre – nel giorno in cui Rai5 dedica il suo spazio al teatro di oggi – quando alle 21.15 prende il via un ciclo di sei serate teatrali dal titolo L’EREDITÀ DI EDUARDO. Una serie di appuntamenti con i più grandi protagonisti della scena attuale, alle prese con la lezione di De Filippo. Il primo è con Padre cicogna, un racconto sinfonico per quattro voci, recitante e orchestra, su versi di Eduardo e musiche di Nicola Piovani. Il poemetto, composto nel 1969, è stato ripreso al Teatro Petruzzelli di Bari nel 2013, vede protagonista Luca De Filippo e racconta la vicenda, dolorosa e umanissima, di un prete spretatosi per amore di una donna.
Secondo appuntamento sabato 1° novembre con Sabato, domenica e lunedì, uno dei capolavori di Eduardo proposto in forma di film, interpretato da Toni Servillo con Anna Bonaiuto e la regia televisiva di Paolo Sorrentino. La commedia, scritta da Eduardo nel 1969, è ambientata nella Napoli alla vigilia del boom economico e rappresenta la tragicommedia domestica di una famiglia nella quale convivono tre diverse generazioni.

Ma la rassegna continuerà tutto l’anno in cui davvero verrà raccontato tutto il mondo di Eduardo.

Загрузка...