British Horror Story, la nuova serie su Crime+Investigation

crime+investigation

I casi di cronaca nera più famosi del Regno Unito.

crime+investigation

Rose e Fred West

La Monarchia. Il tè delle cinque. La City di Londra. L’humor. La Premiere League di calcio. La musica pop. L’eleganza maschile. L’Inghilterra è famosa nel mondo per queste e tante altre cose. Ma non tutti sanno che è il luogo di alcuni dei più raccapriccianti crimini mai commessi. La nuova serie di Crime + Investigation (canale 118 di Sky), British Horror Story, fa luce su questo lato oscuro dell’Inghilterra. In onda da venerdì 3 ottobre 2014 alle 22.55, la serie in sei episodi racconta altrettante storie di criminalità che hanno sconvolto l’opinione pubblica inglese, utilizzando interviste ai familiari delle vittime, poliziotti e magistrati e ricorrendo a materiale d’archivio.

[adsense]

Tra le diverse vicende affrontate si racconta la vita del celebre presentatore della BBC, Jimmy Savile: famoso non solo per la sua simpatia e carisma ma anche per le attività filantropiche, per anni abusa sessualmente di decine di minorenni. Si conoscerà da vicino la storia di Rose West. Con la complicità del marito Fred, la West uccide dieci ragazze tra il 1973 e il 1979. Nel 1994, diversi cadaveri vengono ritrovati nel giardino della loro casa di Gloucester. Fra le vittime anche le due figlie. E ancora. Si tratterà il caso di Michael Philpott. Già in carcere per aver pugnalato la madre e aver picchiato diverse donne, Philpott si sposa con Mairead Duffy e, con la sua collaborazione, dà fuoco al proprio appartamento uccidendo sei figli.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it, tivoo.it, mondotelefono.it, maglifestyle.it Ha collaborato tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Collabora con la web radio Radiostonata.com nel programma quotidiano #AscoltiTv in diretta da lunedi a venerdi dalle 10 alle 11.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.