Taodue, le nuove produzioni: Squadra antimafia 7, Romanzo siciliano, The Pope

I nuovi progetti Taodue di Pietro Valsecchi tra graditi ritorni, sequel e produzioni originali di respiro internazionale.

taodue
Squadra antimafia 7

La Taodue diretta da Pietro Valsecchi sta preparando una nuova stagione di produzioni per la tv e non solo davvero ricca e scoppiettante presentata dallo stesso Valsecchi, alcune produzioni sono viste in un’ottica sempre maggiore anche di esportazione di cui finalmente anche l’Italia anche se con ancora troppe poche eccezioni sta iniziando a fare. Ecco cosa ha dichiarato il produttore in merito alle nuove produzioni:

Per iniziare questa avventura abbiamo in serbo progetti di grande respiro pri- mo fra tutti Call me Francesco, The Pope, il film (prima per il cinema e poi per la tv) diretto da Daniele Luchetti dedicato a un gigante del nostro tempo, Papa Bergoglio. Un film girato in Argentina, interpretato da Rodrigo De La Serna, che si preannuncia come uno degli eventi internazionali del 2015.

A seguire due serie pensate per il mercato americano: una grande saga fami- liare tra mafia e giustizia ambientata negli Stati Uniti degli anni ’30, C’era una volta la mafia, per la regia di Giovanni Veronesi e la tragica storia criminale dei Corleonesi raccontata per il pubblico USA dal premio Oscar Pietro Scalia.

[adsense]

La controversa figura del boss mafioso Tommaso Buscetta è al centro di una miniserie che verrà girata tra Italia, Sud America e USA; il racconto, scritto tra gli altri dal giornalista e scrittore Claudio Fava, affronterà il percorso umano e criminale del primo grande pentito di Cosa Nostra che venne convinto da Giovanni Falcone a rivelare la struttura della più grande organizzazione crimi- nale del mondo.

Tornando all’Italia, con la consulenza di Fiorenza Sarzanini, stiamo scrivendo due puntate dedicate alle indagini sul caso Yara Gambirasio, mentre a breve partiranno le riprese della nuova miniserie incentrata su Ultimo alle prese con i narcos messicani.

Ma ecco le produzioni in cantiere per il prossimo anno:

SQUADRA ANTIMAFIA 7

Formato: 10×100’
Regia di: Kristoph Tassin e Samad Zamardilli
Scritta da: Sandrone Dazieri, Giorgio Nerone, Valter Lupo
Cast: Marco Bocci, Giulia Michelini, Ana Caterina Morariu, Giordano De Plano, Greta Scarano,
Dino Abbrescia, Fabio Troiano, Valentina Carnelutti, Francesca Valtorta, Daniela Marra, Giovanni Scifoni

Sono partite da poco le riprese della settima serie di Squadra Antimafia, una delle serie Taodue di maggior successo, in grado di rinnovarsi e stupire ancora dopo tante stagioni. Un successo non solo di audience televisiva ma anche di pe- netrazione nel mondo web: Squadra Antimafia è infatti di gran lunga la serie italiana più popolare sui maggiori social network. Le avventure poliziesche della squadra Duomo di Catania dirette dal vicequestore Calcaterra, nella prossima stagione affronteranno un tema di grande attualità, le infiltrazioni ramificate della mafia nei centri del potere econo- mico finanziario italiano per riuscire a mettere le mani su una gigantesca infrastruttura energetica internazionale che verrà costruita in Sicilia. A supportare la squadra verrà chiamato un nuovo abile vicequestore, Davide Tempofosco (Giovanni Scifoni), affiancato da una esperta analista finanziaria, Anna Cantalupo – interpretata da Daniela Marra – la cui storia personale si intreccerà imprevedibilmente con le indagini della Duomo. I nostri poliziotti cercheranno di sco- prire chi si cela dietro questi traffici di denaro sulle cui tracce si muoveranno le maggiori famiglie mafiose della Sicilia, dai Maglio ai Corvo. E non poteva mancare la regia occulta di Filippo De Silva che, ancora una volta, manovrerà sul sottile crinale tra mafia, servizi e poteri forti. La messa in onda è prevista per l’autunno 2015.

romanzo siciliano
Pandolfi – Bentivoglio

ROMANZO SICILIANO

Formato: 8×80’
Regia di: Lucio Pellegrini
Scritta da: Leonardo Valenti, Filippo Kalomenidis
Cast: Fabrizio Bentivoglio, Claudia Pandolfi, Filippo Nigro, Paolo Calabresi, Ninni Bruschetta, Vanessa Compagnucci, Giuseppe Tantillo, Rosario Lisma

Romanzo siciliano è una nuova serie giallo-poliziesca che nasce come evoluzione della fortunata serie dei RIS che, dopo 8 edizioni, aveva esplorato tutte le declinazioni dell’indagine scientifica. In Romanzo Siciliano ritorna al centro della detec- tion l’intuito e la capacità del protagonista, il tenente colonnello dei Carabinieri Sergio Spada, interpretato da un grande attore come Fabrizio Bentivoglio alla sua prima esperienza nella lunga serialità poliziesca. Il suo sarà un personaggio di grande carisma, caratterizzato dalla capacità di risolvere casi intricati e di perseguire con tenacia la ricerca del super lati- tante, il boss Buscemi, di cui nessuno conosce il vero volto.

Ma c’è un’altra protagonista in questa serie: la Sicilia, la bellezza dei suoi paesaggi mozzafiato e delle ricchezze storico- artistiche. Il formato della serie vedrà in ognuna delle otto serate, i carabinieri del comando di Siracusa, sotto la guida del colonnello Spada, alle prese con un caso diverso (tutti ispirati a fatti di cronaca realmente accaduti), mentre la caccia al latitante Buscemi ci porterà lungo tutta la serie a conoscere da vicino le nuove modalità criminali di Cosa Nostra, sempre più intrecciate con il potere politico ed economico siciliano. Ad aiutare il protagonista nelle indagini, oltre ad una squadra di carabinieri molto affiatata composta dal capitano Neri (Filippo Nigro), il capitano Mutti (Vanessa Compagnucci), ci sarà l’affascinante pm Emma La Torre interpretata da Claudia Pandolfi, con la quale il Colonnello Spada avrà un rapporto molto intenso professionale e umano.

squadra mobile
Tirabassi – Liotti

SQUADRA MOBILE

Formato: 16×40’
Regia di: Alexis Sweet
Scritta da: Barbara Petronio, Ezio Abbate, Angelo Carbone
Cast: Giorgio Tirabassi, Daniele Liotti, Antonio Catania, Valeria Bilello, Marco Rossetti, Serena Rossi, Filippo Crotti, Elena Di Cioccio, Marco Feroci, Marta Zoffoli

Una nuova serie che vuole rinnovare il genere poliziesco raccontando la vita di ogni giorno in una città come Roma, mettendo al centro i suoi drammi e le sue storie viste attraverso il lavoro di un gruppo di agenti della Squadra Mobile, donne e uomini che dietro la divisa rivelano la loro dimensione umana.
Squadra Mobile affronterà i casi che affollano quotidianamente le pagine di cronaca dei nostri giornali: non solo omi- cidi, rapine o ricatti ma anche femminicidio, stalking, persone scomparse, bambini contesi o abbandonati, con una particolare attenzione all’umanità delle vittime e degli agenti che ogni giorno si impegnano sulle strade della Capitale. A capitanare la squadra di poliziotti, un grande ritorno, l’ispettore Roberto Ardenzi interpretato da Giorgio Tirabassi, aiutato da una gruppo di professionisti affiatati ma pieni dei problemi che la vita di ogni giorno porta con sé: l’ispet- tore Isabella D’Amato (Valeria Bilello) in prima fila nella lotta allo stalking, Sandro Vitale (Antonio Catania) poliziotto di grande esperienza ma alle prese con un nemico pericoloso, l’alcol; Giacomo Polena (Filippo Crotti) lasciato da solo con un figlio da una moglie esasperata dalla sua avarizia. E un amico e collega come Sabatini (Daniele Liotti) che riserverà la più amara delle sorprese al nostro Ardenzi.

il bosco
Michelini – Gioè

IL BOSCO

Formato: 4×100’
Regia di: Eros Puglielli
Scritta da: Maurizio Curcio, Leonardo D’Agostini, Andrea Nobile
Cast: Giulia Michelini, Ivano Marescotti, Claudio Gioè, Andrea Sartoretti, Gianmarco Tognazzi, Sandra Ceccarelli

Una piccola città di provincia circondata da un fitto bosco è l’ambientazione del nuovo thriller al femminile firmato Taodue, una mini serie in quattro serate che promette di trascinare il pubblico con una trama ricca di mistero e su- spense. Nina Ferrari (Giulia Michelini) è una giovane ricercatrice universitaria in psicologia che torna dopo vent’anni nel piccolo centro dove è nata. La sua lontananza è stata dettata da un evento che l’ha segnata quando era una bambina: l’abbandono da parte di sua madre Cecilia. Ora Nina scopre di essere stata accettata, fra gli atenei a cui aveva fatto domanda, proprio nel campus della sua cittadina d’origine. Ma non è stato, in fondo, un caso: lei non lo ammetterebbe neanche a se stessa, ma il vero motivo del suo ritorno è quello di trovare una risposta alla domanda che la tormenta da tutta la vita… scoprire perché sua madre l’ha abbandonata.

Nina è sicura che le cose siano andate diversamente e la ricerca della verità diventa per lei un’ossessione. Inizia così un’indagine personale, nella quale verrà aiutata da Alex Corso (Claudio Gioè), un uomo appena uscito di prigione. Il loro rapporto, inizialmente, è conflittuale: per tutti, Alex è un assassino e a crederlo tale è in particolare l’ispettore Damiani (Andrea Sartoretti) che si prende molto a cuore il caso di Nina.

CALL ME FRANCESCO. The POPE

Un film destinato prima alla distribuzione cinematografica e poi, in versione miniserie, alla tv. Scritto e diretto da Daniele Luchetti e interpretato da Rodrigo De La Serna. Girato in Argentina e Italia in lingua spagnola. Uscita prevista nelle sale: primavera 2015.

L’avventura umana e spirituale di Jorge Bergoglio, dalla vocazione agli anni della formazione nei gesuiti, dalla duris- sima esperienza della dittatura fino alla missione pastorale tra i più poveri di Buenos Aires, prima di venire chiamato al soglio pontificio. La vicenda appassionante del Papa che ha scelto di chiamarsi come il più umile tra i santi per riportare la Chiesa del Terzo Millennio alla sua vera missione. Un film pensato per i mercati internazionali, affidato a un autore di grande valore come Daniele Luchetti e ad un interprete apprezzato in tutto il mondo come Rodrigo De La Serna.

ULTIMO 5

Una miniserie in due serate scritta da Leonardo Fasoli e Maddalena Ravagli per la regia di Michele Alhaique.

Uno dei personaggi che più hanno caratterizzato la storia ventennale della Taodue ritorna con una nuova avvincente miniserie di due puntate. Il capitano Ultimo sarà impegnato, come negli episodi precedenti, in un caso tratto dalla realtà: il traffico internazionale di cocaina con le sue inquietanti ramificazioni internazionali.
Ripercorreremo attraverso l’indagine di Ultimo il tragitto del fiume di droga, che dalle piantagioni del Sud America ar- riva fino ai piccoli spacciatori italiani, muovendo enormi interessi economici in ogni parte del mondo. Un racconto at- tuale e drammatico da cui emergeranno ancora una volta il coraggio e la determinazione di Ultimo e dei suoi uomini.

[adsense]

LE MANI DENTRO LA CITTÀ 2

Una serie di sei serate con Giuseppe Zeno, Simona Cavallari, Marco Rossetti, scritta da Daniele Cesarano, Barbara Petronio, Ezio Abbate, Claudio Fava.

Prosegue la saga della famiglia ‘ndranghetista Marruso, sempre più decisa a impadronirsi di Milano attraverso il fiume di denaro che scorre da enormi appalti pubblici. In questa seconda serie, però, la guerra che la squadra di poliziotti sotto la guida del commissario Viola Mantovani (Simona Cavallari) e dell’imprevedibile Michele Benevento (Giuseppe Zeno) dovrà fin da subito confrontarsi con un salto di qualità dei calabresi, disposti ad ogni violenza per ottenere il loro risultati. E inaspettatamente a una guerra intestina all’interno della famiglia Marruso per il dominio del clan. Una serie che, come la prima, squarcerà il velo che avvolge le attività criminali all’ombra della Madonnina e mostrerà la collusione tra parti marce del sistema economico e politico e i boss calabresi.

ONCE UPON A TIME The MAFIA

 

Una serie unica nel panorama italiano, scritta e diretta da Giovanni Veronesi e pensata per le reti americane. Una saga ambientata nella New York degli anni ’20 e ’30, in cui seguiremo le vicende di una famiglia di immigrati italiani e in particolare di due fratelli, che dalla povertà estrema arrivano a farsi spazio nella comunità italiana. Ma questo significherà fare i conti con la mafia che si sta organizzando proprio in quegli anni negli States e che ben presto, nell’epoca del proibizionismo, diventerà un vero e proprio potere criminale capace di corrompere chiunque con qualunque mezzo.

I CORLEONESI

(Il capo dei Capi versione USA)

Serie in inglese per il mercato USA.

Una rivisitazione destinata al mercato USA della serie evento della Taodue “il capo dei Capi” dedicato alla ascesa e alla caduta del più feroce boss della mafia siciliana, Totò Riina. La serie, di cui verrà realizzato un pilota, è affidata alla regia del premio Oscar Pietro Scalia.

BUSCETTA

Miniserie in due puntate girata in Italia, Sud America e USA.

Un racconto in due serate che ripercorre la vita avventurosa e al contempo drammatica di Don Masino, il “boss dei due mondi”, al secolo Tommaso Buscetta, uno dei massimi esponenti di Cosa Nostra divenuto poi il primo grande pentito della mafia. Un uomo che ha scalato i vertici della mafia siciliana grazie ad una straordinaria abilità nell’intrec- ciare relazioni e per aver aperto nuovi territori e business per Cosa Nostra; ma anche le avventure di un seduttore im- penitente e nello stesso tempo di un padre capace di grandi sacrifici per i figli. Un personaggio controverso che a un certo punto della sua vita grazie all’incontro con Giovanni Falcone, riesce a rimettere in discussione tutta la sua vita. Una saga umana e criminale per ripercorrere da un punto di vista inedito le pagine più buie della nostra storia recente.

IGNOTO 1

Miniserie in due puntate scritta con la consulenza della giornalista del Corriere della Sera Fiorenza Sarzanini.

Ignoto-1 è la ricostruzione più fedele e completa possibile dell’indagine sulla morte di Yara Gambirasio perché ripor- terà tutti i passaggi investigativi. Ma Ignoto-1 non si limiterà all’aspetto puramente investigativo, bensì cercherà di ritrarre anche l’impegno che la comunità di Brembate e dintorni ha profuso per cercare di mettere la parola fine alla ricerca del “Mostro”. E allo stesso modo indagherà i segreti e le verità apparenti di quella comunità che ha fornito un aiuto fondamentale per stringere la rete intorno al presunto colpevole.

Presunto perché non cercheremo di dare risposte definitive, ma esploreremo tutti i dubbi e le certezze che la morte di Yara Gambirasio ha messo in campo. E cercheremo di farlo senza morbosità e nel modo più rispettoso possibile delle vittime di questa terribile tragedia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.