Giffoni Experience, anche l'ultimo capolavoro di Miyazaki in anteprima

Giffoni Experience, anche l'ultimo capolavoro di Miyazaki in anteprimaSi preannuncia come sempre ricchissimo il programma di anteprime e proiezioni esclusive proposte nel segno del grande cinema per ragazzi (e non solo) al Giffoni Experience.
Tra gli eventi speciali della 44esima edizione, attesa dal 18 al 27 luglio 2014, venerdì 25 luglio sarà proposto l’ultimo capolavoro del Maestro dell’animazione giapponese Hayao Miyazaki Si alza il vento (The Wind Rises) in uscita a settembre nelle sale italiane distribuito da Lucky Red.

Il lungometraggio di animazione fonde le storie vere di Jiro Horikoshi, progettista dell’aereo da combattimento “Zero”, e lo scrittore Tatsuo Hori, autore dell’omonimo racconto The Wind Rises, facendone un solo individuo, “Jiro”, il protagonista del film che descrive la gioventù giapponese degli anni ’30 con lo stile poetico e delicato che contraddistingue il regista.

Nel periodo Taisho della storia giapponese (1912-1926), un ragazzo di campagna, Jiro appunto, sogna di volare e progettare aeroplani ispirandosi al famoso ingegnere aeronautico italiano Gianni Caproni. Miope fin dalla giovane età e pertanto impossibilitato a diventare pilota, nel 1927 entra a lavorare in una delle principali società giapponesi di ingegneria aeronautica. Il suo talento è presto riconosciuto e cresce fino a farlo diventare uno dei progettisti aeronautici più affermati al mondo, arrivando a creare un aereo meraviglioso che lascerà un segno nella storia dell’aviazione: il Mitsubishi A6M1, più conosciuto come aereo da combattimento ‘Zero’.

[adsense]

“E’ un’opera inusuale di assoluta finzione che descrive la gioventù giapponese degli anni ’30 – ha spiegato il Maestro Miyazaki – è la storia di un individuo dedito al suo lavoro, che ha perseguito tenacemente il suo sogno. I sogni contengono un elemento di pazzia, e questo aspetto “velenoso” non può essere nascosto. Desiderare ardentemente qualcosa di troppo bello può distruggere. Jiro sarà distrutto e sconfitto, la sua carriera di progettista interrotta, ma resta un uomo di grande originalità con un talento non comune”.

La fama di Hayao Miyazaki è prevalentemente legata al suo essere un regista di film per l’infanzia. Disegnatore straordinario, nel 1985 fonda con il suo mentore Isao Takahata lo Studio Ghibli. Con La città incantata (2001) supera ogni record al box office giapponese e conquista una lunga serie di premi e riconoscimenti, inclusi l’Orso d’oro alla Berlinale nel 2002 e l’Oscar come miglior film d’animazione nel 2003, mentre nel 2005 alla Mostra di Arte Cinematografica di Venezia viene onorato con il Leone d’oro alla Carriera. Tra gli altri capolavori firmati dall’autore ricordiamo Il castello nel cielo (1986), Il mio vicino Totoro (1988), Kiki consegne a domicilio (1989), Porco Rosso (1992), Ponyo sulla scogliera (2008). Tra le varie attività di Hayao Miyazaki si annoverano la pubblicazione di alcune raccolte di poesie, saggi e disegni e la progettazione di diversi edifici di prestigio, tra i quali il Museo Ghibli e il Mitaka nel Inokashira Park di Tokyo.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it, tivoo.it, mondotelefono.it, maglifestyle.it Ha collaborato tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Collabora con la web radio Radiostonata.com nel programma quotidiano #AscoltiTv in diretta da lunedi a venerdi dalle 10 alle 11.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.