The Newsroom, la serie tra politica e informazione: perchè l'America non è molto diversa dall'Italia!

The Newsroom, la serie tra politica e informazione: perchè l'America non è molto diversa dall'Italia!

Nonostante gli ascolti flop, The Newsroom è una serie eccellente sotto ogni punto di vista possibile, aldilà del gusto personale obiettivamente è una gran serie, un prodotto ovviamente americano che ci spalanca le porte di una redazione giornalistica di un network americano via cavo nella preparazione quotidiana di un notiziario che deve risollevare i propri ascolti. Ma non solo, la serie creata dal genio Aaron Sorkin ci porta nelle discussioni e negli scontri sulle fazioni politiche americane, sulle proprie ideologie ma anche su quale sia il modo migliore di fare informazione oggi.

Proprio quest’ultimo punto da spettatore ho notato una similitudine sul modo di fare informazione americano con quello italiano: in questo da italiano mi sono sentito vicino o parallelo al modello americano pur essendo i nostri due mondi diversi ma evidentemente l’informazione soggiogata dagli ascolti televisivi in questo caso ma anche dalla politica e quindi dalla faziosità ci unisce anche se in negativo.

[adsense]

Ma in America hanno avuto il coraggio di affrontare questo argomento in maniera molto diretta e realistica inserendo nella serie un personaggio come Will McAvoy interpretato da un eccellente Jeff Daniels (inizialmente la scelta dell’attore non mi convinceva) che vuole farsi pioniere anche in prima persona della vera informazione, informare non significa semplicemente dare una notizia ma argomentarla, discuterla con varie fazioni differenti e portarla allo spettatore da ogni angolazione possibile. Per Will informare non significa plagiare la mente degli spettatori ma indurli alla riflessione anche accesa ma costruttiva.

Guardando gli episodi di Newsroom mi sono spesso chiesto se in Italia al momento ci siamo qualche giornalista, che sia televisivo o non capace di essere tanto coraggioso, ma non sono riuscito a darmi una risposta forse perchè non esiste e peccato anche che in Italia una fiction del genere non esisterà e anche ammesso che esistesse non potrebbe avere vita lunga.

Noi si che siamo plagiati e soggiogati dall’informazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.