“Tutta la musica del cuore”: anticipazioni quinta puntata del 24 Febbraio

“Tutta la musica del cuore”: anticipazioni quinta puntata del 24 Febbraio

Prosegue con ottimi ascolti, seppur in calo, la nuova fiction di RaiUnoTutta la musica del cuore“, con Francesca Cavallin e Johannes Brandrup, che nella quarta puntata andata in onda domenica 17 Febbraio, e intitolata “La minaccia“, ha ottenuto 5.059.000 di spettatori (18,21% di share). Per leggere il riassunto e rivedere la puntata grazie al video streaming Rai potete cliccare qui.

[adsense]

Vi ricordo che la quinta e penultima puntata andrà regolarmente in onda domenica 24 Febbraio, sempre in prima serata su RaiUno.

Ma cosa succederà nella quinta puntata? Per gli amanti degli spoiler ecco un estratto di quello che succederà nel corso della quinta puntata, composta dall’episodio “La guerra“.

“Tutta la musica del cuore”: Anticipazioni episodio 1×05 “La guerra”.

Nonostante il terribile gesto contro Angela (Francesca Cavallin) da parte di Santopirro (Francesco Foti), Don Gino offre al Conservatorio la possibilità di suonare a San Giovanni Rotondo.

Tano (Giordano Franchetti), intanto, in un colpo solo perde la sua ragazza e il suo migliore amico. Marina (Laura Glavan), infatti, torna alla carica con Francesco (Fabrizio Traversa) e quando il ragazzo va da Tano per sapere se è vero che si sono lasciati, questi, invece di ascoltarlo, lo aggredisce.

Sofia (Valentina Corti), aizzata da Bianca (Lucrezia Lante della Rovere) a vendicarsi di Mattia (Johannes Brandrup) che l’ha esclusa dal concerto con l’orchestra, finge un tentativo di stupro da parte del direttore d’orchestra. E così per Mattia si aprono le porte del carcere.

[adsense]

Solo quando scopre che la sua voce è stata forzata per anni e che la sua carriera potrebbe dunque essere a rischio, Sofia confessa tutta la verità ad Angela, che di conseguenza ordina a Bianca di lasciare il Conservatorio.

Ma ecco l’ennesima tragedia: Luigi (Paolo De Vita), il padre di Pietro, viene aggredito da due sicari e picchiato a sangue mortalmente…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.