Tempesta d'amore, anticipazioni dall'11 al 16 febbraio 2013: termina la settima stagione

Tempesta d'amore, anticipazioni dall'11 al 16 febbraio 2013: termina la settima stagione

Natascha spiega a Marlene che non prova alcun interesse nei confronti di Konstantin. Per non ferire la figlia, la donna decide di continuare a frequentare l’argentino facendo in modo che Marlene non lo scopra. Tra Natascha e Konstantin ha luogo una seconda notte di fuoco. Theresa riceve una brutta notizia: il birrificio di Nicola è prossimo al fallimento. Hildegard rinuncia al lavoro al birrificio per favorire Tanja. Ma la Heinemann deve fare i conti con la realtà: Nils e Elena sono una coppia felice e non si può più tornare indietro.

Marlene realizza che Natascha e Konstantin hanno trascorso la notte insieme. La ragazza è distrutta e non sa in quali termini dire alla madre che il produttore musicale la ritiene troppo vecchia per iniziare una carriera da solista. Marlene dirà alla madre la verità? Il nuovo sacerdote del paese, Martin Windgassen rende omaggio alla vera Theresa Burger nel corso di una funzione alla quale sono presenti anche Hans, Theresa e Moritz.

[adsense]

Quando Martin scopre che Doris ha fatto costruire la nuova cappella del paese chiede di essere trasferito in un’altra parrocchia. Il giovane sacerdote confessa al vescovo di essere a conoscenza di un grave peccato.

Theresa e Moritz si congedano dai loro amici e dal Furstenhof. La Burger dice addio difficilmente al suo birrificio. Una nuova vita li attende e il loro futuro è ricco di speranza.

Blogger professionista e da sempre appassionato esperto di telecomunicazioni, serie tv e soap opera. Giuseppe Ino è redattore freelance per diversi siti web verticali. Ha fondato teleblog.it. Collabora tra gli altri anche con UpGo.news nella creazione di post e analisi. Giuseppe Ino su Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.