Tutti per Bruno: riassunto puntate del 15 gennaio

Puntata 1: “Nemico in casa”.

Nelle prima puntata di ieri sera Bruno (Claudio Amendola), Giuliano (Antonio Catania) e Luca (Gabriele Mainetti) trasportando dieci chili di cocaina all’inceneritore bucano e mentre stanno sostituendo la gomma, riescono a danneggiare il pacchetto con la droga. In preda al panico si azzuffano creando altri danni. Per non passare guai raccontano ai superiori di essere stati assaliti da dei malviventi che gli hanno rubato la cocaina. Per rendere l’assalto più credibile sparano anche diversi colpi di pistola verso la macchina. Nascondono il pacchetto nell’ufficio del capo nel bocchettone dell’aria condizionata.

Silvia (Chiara Ricci), l’ex moglie di Luca ha un nuovo fidanzato, Marco.  Finge che Luca non le interessi più, ma tenta in tutti i modi di scoprire con chi l’aveva tradita. Porta sempre con sé le prove: un capello lungo 13 cm e una pietruzza caduta da un orecchino.

Viene trovato morto Oscar. Katia (Tosca D’Aquino), la vicina, è disperata perché aveva una relazione con l’uomo. Inizialmente la donna è sospettata di aver ucciso Oscar, ma dall’autopsia si scopre che è morto per cause naturali.

Si scopre che in passato Sara (Nadir Caselli) ha dormito da Luca, una sera che era tardi e aveva detto ai suoi genitori che avrebe dormito da un’amica. Da lì i sospetti dell’ex moglie di Luca d’averla tradita.

Sono tempi duri anche al lavoro per Luca, accusato di essere l’infiltrato dei malviventi che hanno rubato la cocaina e viene sospeso dal servizio perché risultato positivo ai test antidroga.

[adsense]

Puntata 2: “Cuor di leone”

I fratelli Mazza, pericolosi malviventi arrestati anni fa da Bruno evadono. Attraverso un agente penitenziario torturato i fratelli Mazza fanno sapere che vogliono vendicarsi. La squadra di Bruno è orgogliosa quando scopre che il loro capo aveva compiuto l’arresto dei famosi malviventi. Tutta la squadra si organizza per scortare l’eroico capo. L’eroico capo è terrorizzato. Aveva arrestato i Mazza per puro caso, assistito da tanta fortuna e adesso che deve di nuovo fronteggiare la minaccia si sente impotente e dalla paura ha lo stomaco in subbuglio. L’agente Serpico viene incaricato di proteggere la famiglia di Bruno a loro insaputa. La moglie di Bruno è perciò convinta che Serpico stia per morire. Katia, dopo una iniziale scarsa affinità, si commuove sul terribile destino dell’agente e decide di concederglisi.

Silvia e Marco vogliono affittare l’appartamento accanto a quello di Bruno, ma la figlia prova a dissuaderli dall’idea affinché venga ad abitarci Luca. La figlia scopre che Marco è scaramantico e gli fa sapere (senza esporsi personalmente) che nell’appartamento era da poco morta una persona.

Silvia nota che negli orecchini della nipote manca una pietruzza e si insospettisce ancor di più dopo aver letto delle frasi di una chat. Ma la ragazza, per togliere ogni sospetto su una sua presunta relazione con Luca paga un amico per fingersi suo fidanzato.

La squadra di Bruno organizza una trappola, facendo sapere ai Mazza dove e quando Bruno si sarebbe trovato. Nel momento clou, gli agenti non reagiscono e Giuliano viene preso ostaggio dai malviventi al posto di Bruno. Aveva, per fortuna addosso il localizzatore GPS che permette a Bruno e Luca di andare a salvarlo e di arrestare i fratelli, con un’azione veramente eroica.

Durante l’operazione “trappola” viene usata la telecamera della figlia, che la usava per confessarvi  l’amore per Luca. Lui, revisionando i video dell’azione con i colleghi trova quelli della ragazza. Riesce a nasconderli a Bruno e decide di spiegare alla ragazza l’impossibilità di questo amore. Non trovandone il coraggio finisce col baciarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.