Christine del GF8:"Sono stata violentata"

chrstine322Rivelazione shock di Christine del Rio,exconcorrente del GF8 ,a Pomeriggio cinque:”Ero appena arrivata in Italia e conobbi un uomo che mi sequestrò in casa tre giorni e mi fece subire cose terribili”.
Christine quando arrivò in Italia, a Milano,per fare la modella,ha conosciuto un uomo che in breve tempo ha cominciato a molestarla verbalmente e telefonicamente.Lei si è subito sentita perseguitata ma non sapeva nemmeno a chi potersi rivolgere per chiedere aiuto.

Da Libero News si leggono i particolari di questa vicenda:
“Un giorno- racconta l’ex gieffina alla D’Urso- mi ha chiamata dicendomi che stava davvero male. Era vero, sapevo che stava passando un periodo terribile e, nonostante tutto, gli volevo bene. Mi ha chiesto di andare da lui, piangeva. Ma appena arrivata a casa sua ha chiuso a chiave la porta, ha spaccato a terra il mio cellulare e mi ha segregata per tre giorni. Se fosse solo questo sarebbe stato niente. Sono successe cose molto pesanti, ma non scendo nei dettagli della violenza”.
Barbara D’Urso le chiede cosa provava in quei giorni.”Avevo paura, perché sapevo che aveva problemi seri e non aveva nulla da perdere. Poteva fare qualunque cosa”.
Come è finita? Che Christine è riuscita a scappare, promettendo all’uomo che sarebbero partiti insieme per Parigi dove si sarebbero sposati. Invece la ragazza, dopo aver chiamato un taxi, ha subito chiesto di essere accompagnata in questura, e lui a quel punto è andato via. Ma la cosa più incredibile della vicenda è che alla fine di tutto il calvario, Christine non lo ha denunciato.”In questura mi hanno fatta ragionare: un processo dura anni e avrei dovuto rivederlo. Non volevo. In più c’erano delle spese che non potevo affrontare”.
Nemmeno i suoi genitori hanno saputo la cosa per molto tempo. “Dirglielo sarebbe stato come confessare un fallimento cui ero andata incontro con la mia ricerca di indipendenza. Solo con il tempo ho superato la cosa, grazie anche al mio ex fidanzato Danny Quinn”.

Giuseppe Ino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.