Terra Nova, spoiler: episodio 1×07 Nightfall dell’8 novembre

Terra Nova, spoiler: riassunto episodio 1×07 Nightfall dell’8 novembre:

Un meteorite metallico entra nell’atmosfera terrestre su Terra Nova, ed esplodendo in aria genera un EMP che distrugge tutti i circuiti elettronici della colonia, costretta quindi per molte ore a fare affidamento solo su tecnologia primitiva; persino le armi risultano inutilizzabili in quanto dotate di microprocessori. I Sixers ne approfittano per attaccare nottetempo la colonia, utilizzando come diversivo un enorme dinosauro spinto verso Terra Nova da dei “battitori”; l’attacco del dinosauro viene bloccato grazie a uno sbarramento di fuoco, ma nel frattempo alcuni Sixer entrano indisturbati nella colonia e si impossessano della “scatola misteriosa” di Mira (Christine Adams), di cui conoscevano perfettamente il nascondiglio scelto da Malcolm. Poco prima Malcolm stesso aveva spiegato al comandante Taylor (Stephen Lang) che l’unico modo per aprire la scatola era un’identificazione tramite DNA. Quando i Sixers consegnano la scatola a un loro conoscente, Lucas (“come da missione loro assegnata”, afferma Lucas), essa viene “attivata” da Lucas, e si rivela essere una sorta di proiettore olografico che proietta in aria schemi, diagrammi e formule matematiche, che ricordano i graffiti visti nei pressi del fiume nel primo episodio.

L’impulso elettromagnetico, distruggendo i circuiti elettronici della base, blocca Jim (Jason O’Mara) e la piccola Zoe (Alana Mansour) nell'”Occhio”, una camera di proiezione in cui viene custodito un archivio-video sul passato dell’Umanità, che Jim usa per mostrare a Zoe il suo passato e la casa in cui è stata partorita nel 2143 e poi cresciuta in segreto. Per uscire dalla stanza, la cui porta elettrica non può essere aperta, Jim dice a Zoe di infilarsi in corridoio di ventilazione sotto al pavimento, che conduce fino ad oltre la porta. Una volta all’esterno, Zoe attiva l’apertura manuale di emergenza e anche Jim può uscire, e unirsi a Taylor nel tentativo di bloccare l’avanzata del dinosauro verso la colonia.

Nel frattempo, Maddy (Naomi Scott) e il sergente Reynolds sono fin dal mattino in “escursione” all’esterno, ma anch’essi restano bloccati quando l’impulso elettromagnetico distrugge l’impianto elettrico del veicolo; sono così costretti a percorrere a piedi i vari “click” che li separano dalla base, ma il buio li sorprende, e, benchè “camuffati” da un impiastro di “foglia puzzona” per non farsi scoprire dai dinosauri, vengono scoperti comunque e sono costretti ad arrampicarsi su un albero e restare lì fino all’alba, quando finalmente Maddy può tornare a casa, senza che nessuno si sia accordo della sua assenza.


Nel corso della giornata si assiste anche all’operazione chirurgica di un amico di Skye (Allison Miller) (che però vorrebe esserle “più che amico”) per rimuovere dal suo intestino un parassita lungo 9 metri molto simile alla tenia dei giorni nostri; l’oerazione deve essere condotta con metodi “antichi” a causa dell’indisponibilità dei sofisticatissimi sistemi medici elettronici dell’infermeria; il parassita viene parzialmente rimosso, prima da Elizabeth (Shelley Conn) e poi da Skye stessa, poi un problema blocca l’estrazione del parassita, che però muore e non costituisce più un problema per il ragazzo che lo “ospita”.

Malcolm mostra a Taylor un duplicatore di chip che permette di sostituire i vecchi resi inutilizzabili dall’impulso elettromagnetico; tuttavia il duplicatore funziona grazie ad un chip che viene a sua volta distrutto dall’impulso; fortunatamente Boyland (il proprietario del bar) riesce a ripararlo. Una volta funzionante, il duplicatore fabbrica innanzitutto un chip per l’infermeria e poi via via tutti gli altri.

La puntata termina con i Sixer che consegnano la scatola a Lucas (il figlio di Taylor?), che fa discorsi misteriosi sui graffiti, sulla sua missione, su quella dei Sixers e su Taylor.

Commenta questo articolo

loading...

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
https://magseriestv.wixsite.com/giuseppeino