“Ghost Whisperer”: quarta stagione: trama episodio 4×11: “Senso di colpa”

Proseguono su Rai Due le repliche della quarta stagione di “Ghost Whisperer“. Qui di seguito ecco il riassunto dell’undicesimo episodio.

“Ghost Whisperer”: Episodio 4×11 “Senso di colpa”.

Delia (Camryn Manheim) rimette in ordine una casa pronta per essere venduta e, prima di andar via, chiede al figlio Ned (Christoph Sanders) di tosare il prato con una falciatrice.

Accanto a lui c’è il fantasma di un ragazzino che continua ad effettuare chiamate di pronta emergenza al 911, facendo prendere un bello spavento a Delia che per un attimo aveva creduto che al figlio fosse successo qualcosa: le chiamate continuano ad essere tutte uguali e tali chiamate sembrano provenire dalla voce di un uomo.

Melinda (Jennifer Love Hewitt) scopre che il ragazzino in questione è Josh, il figlio deceduto della coppia che viveva in quell’abitazione.

Sam (David Conrad/Kenneth Mitchell) parla con la sorella della sua ex (?) fidanzata: si chiama Nicole e sono stati insieme per otto anni, anche se il loro è stato un continuo tira e molla fin quando lei lo mise alle strette: o si sarebbero sposati o lui avrebbe dovuto lasciare la città. Dati gli eventi, sembra che lui abbia scelto la seconda opzione.

httpv://www.youtube.com/watch?v=_8BpDIu073E&feature=player_embedded

Controllando le mail del proprio computer, però, Sam scopre che aveva detto a Nicole di essere finalmente pronto per sposarla.

Melinda scopre che i genitori di Josh sono divorziati e non hanno più alcun contatto. La Gordon, quindi, dopo aver parlato con la madre di Josh, parla anche con il padre del ragazzino, e questi gli racconta le dinamiche dell’incidente: lui, infatti, stava insegnando al figlio maggiore, Devil, come guidare una falciatrice, ma un giorno permise a Josh di salire dietro al fratello e questo causò un terribile incidente che comportò la sua morte.

Le chiamate che Josh effettua al 911 sono proprio quelle che il padre, anni addietro, aveva fatto il padre per chiamare i soccorsi. Ascoltando le registrazioni di tali chiamate, Melinda scopre l’esistenza di un’altra chiamata effettuata pochi istanti prima e proveniente sempre dallo stesso emittente, ma subito interrotta.

Devil torna nella sua vecchia abitazione, ma il lui sembra esserci qualcosa di strano: Melinda scopre che il ragazzo è tornato perchè ha avuto dei problemi con l’università e, tra l’altro, è stato lui l’autore di una misteriosa scritta “Help me” sul prato.

Devil, inoltre, dopo aver visto un video sul suo cellulare di lui insieme al fratello poco prima dell’incidente, si butta giù dal tetto. Fortunatamente anche Sam si era recato sul posto e gli presta subito soccorso: Melinda, entusiasta, nota che l’uomo ha adottato delle tecniche tipicamente usate da Jim.

httpv://www.youtube.com/watch?v=2L_4K0hoeEI&feature=player_embedded

Il ragazzo viene portato all’ospedale e, tale evento, riunisce finalmente la famiglia: era questo l’obiettivo di Josh. Melinda spiega che lo spirito di Josh è presente in quella stanza e Devil, a quel punto, racconta come sono andate veramente le cose: a causare l’incidente è stato proprio lui. Loro padre, infatti, non sapeva che lui e Josh erano insieme sulla falciatrice, ma dopo che avvenne l’incidente il padre decise comunque di proteggere il figlio perchè sapeva, in cuor suo, che sua madre non lo avrebbe mai perdonato: aveva appena perso un figlio, non poteva permettergli di perderne anche un altro.

Adesso che è tutto chiarito la famiglia si riunisce e Josh passa oltre.

Sam, intanto, dice ad una delusa Melinda di volersi recare da Nicole per cercare di capire qualcosa sul proprio passato…

httpv://www.youtube.com/watch?v=-HQk-Jb_oOY&feature=player_embedded

Commenta questo articolo

loading...