“Ghost Whisperer”: quarta stagione: trama episodio 4×03: “Il fantasma avatar”

Proseguono su Rai Due le repliche della quarta stagione di “Ghost Whisperer“. Qui di seguito ecco il riassunto del terzo episodio.

“Ghost Whisperer”: Episodio 4×03 “Il fantasma avatar”.

Ned (Christoph Sanders) mostra ad Eli (Jamie Kennedy) e Melinda (Jennifer Love Hewitt) un gioco virtuale, “Virtual Life“, che permette di incontrare della gente attraverso personaggi avatar: uno di questi, Phillip, pone il suo sguardo verso Melinda per poi entrare nel suo negozio privo di controllo e poi sparire improvvisamente.

Nel computer, invece, l’avatar di Phillip rimane immobile: Melinda crede che l’uomo che guidava l’avatar sia morto mentre stava giocando e che sia stata lei, guardandolo, ad invocare il suo spirito dal computer, spirito che assume le sembianze dell’avatar.

Mentre Ned parla ed incontra Elise, una ragazza che nel gioco virtuale stava spesso con Phillip, per cercare di scoprire qualcosa in più su di lui, Melinda, attraverso un suo avatar creato per il gioco, continua a controllare l’avatar di Phillip che nel frattempo è rimasto sempre immobile nello stesso punto, fin quando la stessa Gordon, toccando il computer, viene catapultata all’interno del gioco nel corpo del suo avatar.

httpv://www.youtube.com/watch?v=EGMgZn493Wo&feature=player_embedded

Qui Melinda incontra Phillip che comincia a picchiarla e a dirle di andare via, fin quando la donna non viene ricatapultata nella vita reale. Subito dopo, Melinda riceve una mail da Phillip: dalla mail arrivano ad un certo Bill, Melinda si reca nel suo ufficio ma questi spiega subito che da settimane, ormai, un malvivente usa la sua mail per diffondere in rete del materiale porno che coinvolge giovani ragazzine.

Eli trova la casa di Phillip: qui lui e Melinda trovano il cadavere dell’uomo davanti al computer e scoprono che si tratta proprio del padre di Elise. A quel punto il fantasma spiega di aver creato quell’avatar per poter stare vicino a sua figlia dopo che si era lasciato con la moglie: voleva proteggere sua figlia perchè stava conoscendo, sempre tramite quel gioco, un pedofilo.

Melinda, a quel punto, entra nuovamente all’interno del gioco per cercare di trovare il pedofilo, ma non appena lo trova insieme ad Elise non riesce ad andare da loro perchè sono in una chat privata.

Mentre il pedofilo ed Elise si danno un appuntamento per incontrarsi dal vivo, Eli e Melinda, attraverso il suo indirizzo ip, trovano la casa del criminale e vi si recano insieme all’fbi, ma trovano solo innumerevoli foto di ragazzine.

httpv://www.youtube.com/watch?v=YQ2vVfmKsfE&feature=player_embedded

Elise, intanto, incontra il pedofilo, mentre Phillip chiede aiuto a Melinda affinchè lo fermi: la medium, però, gli dice che l’unica persona che può fermarli è lui.

Phillip, a quel punto, manomette l’auto del criminale per cercare di fermarlo: l’uomo viene catturato dall’fbi e viene arrestato.

Melinda spiega ad Elise che è stato suo padre ad averla aiutata e le spiega che l’avatar di Phillip del gioco virtuale apparteneva proprio a lui: padre e figlia si dicono addio e Phillip passa oltre…

httpv://www.youtube.com/watch?v=9tUGoqcqr0I&feature=player_embedded

 

Commenta questo articolo

loading...