Private Practice: episodi 3×01 Lutto in famiglia, 3×02 Come eravamo e 3×03 Qui e ora

Private Practice: episodi 3×01 Lutto in famiglia, 3×02 Come eravamo e 3×03 Qui e ora:

Episodio 3×01 Lutto in famiglia (A death in the family):

In questo primo episodio della terza stagione di Private Practice conosceremo qualcosa di più su come si sono conosciuti, gli inizi del progetto che ha dato vita alla Ocean side Wellness, il tutto alternato tra flashback e presente.

Primo Flashback: Pete (Tim Daly), visibilmente addolorato, è al funerale accompagnato da Sam (Taye Diggs) e Naomi (Audra McDonald). L’indomani, Sam e Naomi hanno appena aperto il loro studio nel quale hanno assunto i loro primi dottori: Violet (Amy Brenneman) e Cooper (Paul Adelstein). Sam e Naomi, amici da sempre di Pete sono preoccupati per lui e decidono di farlo parlare con Violet. Avviene l’incontro ma Pete, sostenendo di stare bene, non si confida con la donna, facendo sorgere in lei dei dubbi sulla sua reale condizione. Intanto, Sam e Naomi, felici più che mai, propongono ai due nuovi soci il nome dello studio: Ocean side e, inoltre, propongono loro di assumere Pete come nuovo dottore in quanto bravo e, oltretutto, anche loro amico. Cooper è più che d’accordo mentre Violet pensa che l’uomo non sia ancora in grado di lavorare in quanto turbato dalla morte della moglie. Sam propone allora un altro incontro: questa volta Pete attacca Violet in quanto le critica di giudicarlo senza sapere e se ne va. Fuori c’è Sam ad aspettarlo che, dispiaciuto per l’amico, gli dice di rendersi conto di essere fortunato ad avere Naomi e Maya. La scena si sposta nuovamente a Violet nel suo studio dove, inaspettatamente torna Pete, che si sfoga con lei dicendole di odiare sua moglie. La sera, Sam, Naomi e Cooper si trovano a discutere su chi assumere quando arriva Violet e dice loro di assumere Pete.

Tornati nel presente, Pete corre da Violet per festeggiare il loro fidanzamento ma, non appena entra in casa trova la donna priva di sensi e con la pancia tagliata sdraiata sul pavimento. Preso dal panico, prova con i primi soccorsi quando arriva anche Naomi. La donna sconvolta chiama un’ambulanza e di corsa tutti corrono lì. L’ospedale si sta mobilitando per lei mentre arrivano anche Cooper, Sam, Dell (Chris Lowell) con Betsy, Sheldon (Brian Benben) e Addison (Kate Walsh). Tutti vorrebbero fare qualcosa ma in sala operatoria entrano solo Addison e Naomi: Addison, mantenendo il controllo, comincia ad operare Violet rendendosi conto che la situazione è veramente complicata: le emorragie non si arrestano e i valori vitali non salgono. Intanto la situazione fuori la sala operatoria è delle peggiori: tutti sono in preda al panico e c’è chi come Sheldon lo manifesta attaccando Pete, chi come Pete che pensa al peggio e chi, come Cooper, che si sente in colpa. Il telefono di Cooper continua a squillare e lui, nervoso più che mai, continua a rifiutare le chiamate. Pete è costretto a parlare con la polizia, cosa che lo innervosisce ancora di più. Dell, sentendosi impotente entra in sala operatoria dove rimane accanto a Violet parlandole e raccontandole di come sia riuscito a prendersi Betsy.

In sala operatoria Addison si trova di fronte una scelta difficile: togliere l’utero a Violet o cercare di salvarlo. Per decidere, chiede consiglio a Pete e Sheldon che optano per l’estrazione dell’utero mentre Cooper dice di salvarlo visto che il bambino non si trova. Addison torna in sala operatoria e comincia l’operazione per mantenere l’utero. Fuori, dove la situazione è sempre più difficile, Cooper viene di nuovo chiamato e, in preda alla rabbia, va dall’infermiera che lo sta chiamando e, arrivato lì, vede la paziente di Violet che l’ha quasi uccisa con il suo bambino. Capendo la situazione, Cooper asseconda la donna e viene aiutato anche da Pete. Non appena riescono a prendere in braccio il bambino, la donna viene arrestata. Ora Addison si trova costretta a lasciare Violet nelle mani di Naomi, che riesce a controllare la situazione anche quando si complica, e correre dal bambino per operarlo. Ora le operazioni sono finite e Sam, Dell, Cooper e Charlotte si trovano in sala d’attesa ad aspettare mentre Naomi ed Addison sono fuori dalla stanza di Violet che è in compagnia di Pete. Tutti aspettano il risveglio della donna e del bambino. Nell’attesa, Addison litiga con Naomi accusandola di averla lasciata da sola contro tutto. Poco dopo, tutti attendono il risveglio di Violet nella sua stanza…tranne Cooper che è in sala d’attesa.

Secondo flashback: di nuovo il funerale della moglie di Pete. L’uomo, addolorato, viene sorretto da una nuova amica: Violet.

Di nuovo nel presente: Violet di risveglia, l’operazione è andata bene e Addison può finalmente tirare un sospiro di sollievo e piangere. Si guarda intorno e la prima cosa che chiede è dove sia il suo bambino, Pete dà alla mamma il suo bambino che, sano e salvo.

Episodio 3×02 Come eravamo (The Way We Were):

Violet è tornata a casa con il piccolo Lucas e Pete ma la donna non ha ancora superato del tutto il trauma. Pete vorrebbe continuare a non andare al lavoro per starle vicino ma Violet, sicura di sè, non vuole impedirgli di lavorare. Intanto all’ Ocean side, i rapporti di Noami con il resto dello staff sono peggiorati e la stessa Addison non le rivolge parola. Mentre stanno pensando se cercare un nuovo medico per lo studio, Cooper viene chiamato dall’ospedale e, una volta arrivato, fa chiamare immediatamente anche Sam ed Addison: a quanto pare, una sua paziente e la sua famiglia, hanno avuto una brutta lite con conseguenze molto gravi. Ora tutti e tre si trovano a combattere con la famiglia: Addison con la donna che, incinta, è apparentemente la causa di tutto; Sam con il padre che ha picchiato moglie e figlia e Cooper con la bambina. Mentre Addison cura la donna, arriva la polizia per arrestarla e, poco dopo, la bambina ha un brutto attacco di rabbia che viene calmato solo dall’arrivo di Cooper e della madre. Impaurito e preoccupato da ciò, Cooper chiede aiuto ad Addison che gli consiglia degli esami.

Il pomeriggio, Addison e Naomi, nonostante le tensioni tra loro, vanno da Violet e da Lucas per cercare di tirare un po’ su di morale l’amica, tentativo che però si rivela vano. Tornate ognuna al proprio lavoro, Addison e Cooper scoprono che in realtà fu la bambina a pugnalare il padre e che la sua rabbia improvvisa è causata da un raro tumore alle ovaie che può essere asportato per far tornare tutto alla norma.

A casa Violet non riesce a prendere Lucas e, inaspettatamente, l’arrivo di Charlotte (Kadee Strickland) riesce a farla tirare su e a farla ragionare. Quando Charlotte se ne va con le camicie di Cooper, arriva proprio lui che riesce a scusarsi con l’amica e a confessarle di sentirsi in colpa.

All’ Ocean side intanto, Pete ha un incontro con Sheldon il quale lo fa riflettere e così, tornato a casa, Pete saluta Violet dicendole che deve superare il trauma da sola. Violet, l’indomani, riflette su come essere una buona madre e, preso il coraggio necessario, esce di casa e va da Pete dandogli Lucas, perché è lui il meglio per il bambino.

Episodio 3×03 Qui e ora (Right here, right now):

Cross-over con Grey’s Anatomy.

Addison è in ospedale dove riceve la dottoressa Bailey (Chandra Wilson)quale ha bisogno di una sala operatoria del Saint Ambroce Hospital, visti i problemi nel suo ospedale. L’intervento che devono effettuare è un semplice trapianto di rene tra due sorelle ma, le cose si complicano quando Sam fa le analisi e si scopre che la donatrice è siero positiva. La notizia, implica l’impossibilità del trapianto ma vista la gravità della situazione, la dottoressa Bailey decide di aspettare un eventuale donatore fino alla mattina seguente, altrimenti opererà lo stesso. L’indomani, non vi è nessun donatore e, con il consenso di Charlotte, avviene l’operazione durante la quale sarà essenziale Sam.

Intanto alla Ocean side è tornata Violet la quale si trova costretta a combattere con Sheldon che, contrario all’affidamento di Lucas a Pete, le chiede il consenso per fare il test di paternità. Stremata, Violet accetta nonostante Pete sia contrario. La donna, per sentirsi confortata da qualcuno, decide allora di andare da Naomi.

Cooper si occupa di un suo paziente con problemi al sistema immunitario che scalpita per poter andare al ballo della scuola e poter finalmente baciare la sua ragazza. Cooper, dopo aver consultato anche Pete, riesce con il suo aiuto a rendere i valori del ragazzo buoni per farlo uscire ma ora il problema è la madre del ragazzo: la donna è influenzata, cosa che impedisce al ragazzo di uscire. La sera però, la donna chiama Cooper che, insieme a Pete, corre al ballo dove il ragazzo è andato. I due dottori, lo portano via dopo che quest’ultimo ha baciato la sua ragazza ma, proprio sull’uscio della porta, il ragazzo sviene e viene portato di corsa in ospedale dove, fortunatamente viene salvato.

Mentre Addison gira per lo studio con Miranda, viene chiamata da Morgan, la moglie di Noah, che la accusa di averle rovinato il matrimonio.

A fine giornata, Violet va dà Pete per dargli gli esiti del test e incrocia Sheldon che capisce che Lucas non è il suo bambino. Cooper decide di andare da Charlotte e portarla di nuovo a vivere con sè. Addison, dopo aver ammesso con Miranda di amare Noah decide di andare da Naomi e tornare a confidarsi con lei.

Commenta questo articolo

loading...

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
https://magseriestv.wixsite.com/giuseppeino