Supernatural: episodi 5×03 Liberi di essere se stessi e 5×04 La fine

Supernatural riassunto episodio 5×03 Liberi di essere se stessi (Free to Be You and Me):

Sam (Jared Padalecki) rifugiatosi in un motel, che dialoga con Jessica (Adrienne Palicki), la sua ragazza uccisa dal demone con gli occhi gialli. Jessica chiede a Sam il perché di questa nuova fuga e gli dice che, qualsiasi cosa lui faccia, in sé possiede un lato oscuro che lo perseguita da sempre. La scena si sposta a Dean che ha ripreso la caccia in solitaria, nella fattispecie vampiri; mentre Sam, cambiata la sua identità, ha trovato lavoro come barista in Oklahoma e suscitato la curiosità di una cameriera, Lindsey. Intanto Castiel contatta Dean poiché un arcangelo, Raffaele (Demore Barnes), cammina sulla Terra ed è una rara occasione per avere informazioni su Dio. I due si fingono agenti dell’FBI, con Castiel insolitamente impacciato e incapace di mentire, ma comunque vengono a conoscenza che il tramite dell’arcangelo è in ospedale in stato quasi catatonico. Sam guardando il telegiornale riconosce dei presaggi dell’apocalisse e incapace di lottare chiama Bobby perché se ne occupi. Bobby crede ancora nel ragazzo ma a causa di un suo rifiuto ad occuparsi della cosa, manda tre cacciatori amici del padre di Sam. Sam messo alle strette accetta di cenare con la cameriera la quale ironia della sorte, è un ex-bevitrice ripulita ormai da tre anni. La cameriera cerca di far capire a Sam che, qualsiasi cosa abbia commesso a causa del sua dipendenza, nulla è così grave da non potervi porre rimedio.

Intanto Castiel (Misha Collins) appare a Dean con una brocca d’olio sacro prelevato a Gerusalemme, quest’olio ha il potere una volta acceso di bruciare anche gli angeli. Il rituale va fatto all’alba e visto che probabilmente non sopravviverà all’incontro con l’arcangelo Raffaele, Dean lo accompagna in una casa d’appuntamenti. Castiel, contrariato dal fatto che sia stato portato in un luogo di perdizione fa divertire Dean come non gli succedeva da anni. Successivamente, Dean e Castiel si avvicinano al tramite di Raffaele e lo chiamano, ma senza che succeda nulla. Intanto, in Oklahoma, dei tre cacciatori mandati da Bobby uno è morto e gli altri due trovano Sam, grazie all’aiuto di un demone che oltre ad avergli detto dove si trovi il ragazzo, gli ha anche raccontato tutta la storia dell’apocalisse. I due cacciatori rimasti prendono in ostaggio Lindsey e tentano di far bere a Sam del sangue demoniaco per vendicarsi della morte del loro compagno. Ma Sam rifiuta di bere il sangue demoniaco e da una lezione ai due cacciatori che fuggono. Nel mentre, Dean e Castiel tornati a casa trovano Raffaele, il quale viene intrappolato nell’olio sacro. Castiel gli chiede dove sia Dio, ma l’arcangelo è convinto che sia morto; perciò stanchi del mondo imperfetto vogliono causare l’apocalisse per tornare in paradiso. Castiel non crede che Dio sia morto e se ne va lasciando Raffaele imprigionato che lo avverte che prima o poi lo ucciderà.

Dean (Jensen Ackles) parlando con Castiel afferma che cacciare da solo è liberatorio e senza dover preoccuparsi anche per il fratello riesce anche a divertirsi. Ma dopo la scomparsa di Castiel, Dean guarda il seggiolino vuoto con malinconia. Sam sogna di nuovo la sua ragazza ed è contento poiché in lui è rinata la speranza di poter cambiare, ma ecco che Jessica si rivela essere un uomo che Sam non ha mai visto. L’uomo si presenta: è Lucifero. Lucifero nel suo discorso informa Sam di essere il predestinato: è stato scelto per essere il suo tramite ed è questa la ragione della sua esistenza. Il ragazzo non vorrebbe crederci e assicura il Diavolo che non darà mai il consenso a farsi possedere, ma Lucifero è molto sicuro di sé e scompare soddisfatto.

Supernatural riassunto episodio 5×04 La fine (The end):

Sam in sogno vede Lucifero che gli rivela che è lui il prescelto, il suo tramite. Subito Sam telefona a Dean per comunicaglierlo, ma Dean non ne è sorpreso e gli consiglia di stare ancora lontano da lui. Intanto Castiel sta cercando la Colt da qualche parte, e mette al corrente Dean che però essendo stanco, non lo ascolta e torna a dormire. Risvegliatosi, si trova nel 2014 dove la terra è contaminata dal virus demoniaco del Croatoan, che rende aggressive tutte le persone. Dean scopre che è stato Zaccaria a mandarlo lì, per fargli vedere come sarà il mondo se lui non dirà di sì a Michele e suo fratello Sam, d’altro canto, dirà di sì a Lucifero. Dean incontra il Dean del futuro, rimanendo sconvolto per ciò che è diventato. Successivamente il Dean del futuro rimprovera Dean per non aver accettato che Michele entrasse in lui scatenando così la fine del mondo. Dean chiede se in futuro si sia riavvicinato con Sam, ma Dean del futuro gli dice che Sam, il Sam che lui ricorda, è morto poiché ha detto di sì a Lucifero.

Il Dean del 2014 vuole uccidere Lucifero con la Colt che è riuscito finalmente a trovare, insieme ad alcuni commilitoni non contaminati, tra cui c’è anche Castiel che non è più un angelo, bensì è diventato una sorta di hippie, si dirige verso un palazzo nel centro della città, ma si accorge subito che è una trappola perché non c’è nessuno nei paraggi. Dean del futuro manda avanti i suoi amici, perché facciano da esca a loro insaputa e viene rimproverato da Dean che sempre più sconvolto dal suo destino, vorrebbe fermarlo ma il Dean del futuro lo stende con un pugno. Risvegliatosi, Dean si dirige verso l’entrata posteriore dove vi trova se stesso (ancora vivo) con Sam…o meglio con Lucifero che gli spezza il collo con la scarpa. Lucifero vestito interamente di bianco riconosce che Dean viene dal passato, e gli dice che comunque non riuscirà mai a fermarlo perché dovrebbe uccidere Sam, e Dean non ne ha il coraggio; perciò alla fine si ritroveranno sempre faccia a faccia senza fare niente.

Dean si risveglia nel 2009, e si ritrova nella sua stanza del motel con Zaccaria che gli chiede di dire di sì a Michele, ma lui risponde nuovamente di no, e mentre Zaccaria tenta di torturarlo, viene nuovamente portato via da Castiel. Dean lo ringrazia e telefona subito a Sam. Infine si vede Dean che appoggiato alla sua macchina aspetta Sam, che arriva su una macchina gialla. I due fratelli si guardano e Dean consegna a Sam il pugnale di Ruby perché se vuole tornare a cacciare insieme, di sicuro è un po’ arrugginito. Sam lo ringrazia e gli promette che non lo deluderà, Dean lo sa e ne è convinto e gli dice che sono il tallone di Achille l’uno dell’altro e che tenteranno in tutti i modi di metterli l’uno contro l’altro; ma sono l’unica cosa che hanno.

Commenta questo articolo

loading...

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
https://magseriestv.wixsite.com/giuseppeino