Spoiler Sat: Criminal Minds 5×03 Il pianificatore (Reckoner)

“La giustizia senza forza e’ impotente, la forza senza giustizia e’ tirannica”. (Blaise Pascal)

Commack, Long Island. Un uomo, Ben Vanderwaal, è stato ucciso con 2 colpi di pistola, uno alla testa e uno al cuore con una calibro 22 sparati da vicino e in seguito gli sono state amputate le mani. Sul posto vi erano anche capelli e sangue della moglie della vittima Heather che però risulta scomparsa. Il calibro e la posizione delle ferite corrispondono a quelle di due vittime precedenti: Rita Hazle scomparsa 8 mesi prima, ritrovata in un cassonetto 4 settimane dopo, torturata, molto dimagrita, uccisa con 2 colpi di pistola e Bill Levington ucciso nello stesso modo con i genitali asportati. È chiaramente lo stesso SI.

Gli agenti partono immediatamente per New York. Ma non a tutti piace questa situazione. Commack è la città natale di Rossi (Joe Mantegna), il posto dove ha iniziato a fare il poliziotto e l’idea di dover tornare a casa lo turba molto.

Le ricerche iniziano dalla casa dell’ultima vittima. Fortunatamente al momento dell’attacco la figlia di Heather  era a casa del vero padre. Poco tempo dopo l’arrivo, la donna però viene ritrovata mentre vagava per la strada. Viene subito interrogata. Gli unici particolari che ricorda sono la sega che taglia le mani del marito e dei flash fotografici. Ma un altro particolare colpisce: la figlia ha cambiato scuola da poco e subito dopo il fatto Heather ha chiesto il divorzio da Ben. Questi fatti sono collegati? Mesi prima infatti la signora aveva trovato sul cellulare di Ben la foto della figlia completamente nuda. Lui ovviamente aveva incolpato la ragazzina, ma la madre non gli aveva creduto, si è spaventata e ha chiesto il divorzio.

Intanto l’indagine sui metodi dell’ SI fanno capire agli agenti che si tratta di un professionista probabilmente ingaggiato da qualcuno, le mutilazioni perciò non sono per gratificazione personale, sono prove dell’omicidio che comunicano comunque un messaggio.  In poco tempo Garcia (Kirsten Vangness) scopre che le vittime non erano proprio dei santi: Bill era sospettato di stupri sui minori ma mai processato, mentre Rita era un ex assistente sociale licenziata per negligenza quando un bambino a lei affidato era morto di fame. Tutte le vittime sono quindi coinvolte in crimini contro l’infanzia.

Rossi intanto rintraccia un suo vecchio amico, un criminale della città, Ray Finnegan, a cui chiede aiuto. Guardando le foto dei crimini, Ray riconosce la firma dell’assassino: un uomo chiamato Bosola.  È in attività da 20 anni ma nessuno lo ha mai visto, è un fantasma. Ray decide di collaborare e promette a Rossi che lo troverà entro la notte. Organizza con lui per mezzanotte un incontro nel suo bar. Ma mentre l’FBI controlla dall’esterno, Bozola entra di nascosto e uccide Ray.

Il profilo è pronto. Gli SI sono 2: il primo viene chiamato il Pianificatore, lavora nel meccanismo giudiziario penale, è un avvocato o un giudice, ha da poco subito una tragedia personale devastante; ha incontrato il secondo SI, l’Esecutore probabilmente sul posto di lavoro e lo ha assoldato per eseguire la sentenza. Le mutilazioni infatti raffigurano i crimini che il pianificatore crede che le vittime abbiano commesso.

Studiando i casi di omicidio legati al crimine organizzato e tutti i possibili sicari la squadra riesce a trovare l’Esecutore: Tony Mecacci  e controllando tutti quelli che erano coinvolti nel processo in accordo con il profilo arrivano a il Pianificatore: il giudice Boyd Schuller.

2 anni prima la moglie era morta per un incidente in auto, mentre l’anno precedente a lui era stato diagnosticato un cancro terminale. Ecco i fattori di stress. Ma mentre gli agenti stanno ancora indagando, il giudice si presenta spontaneamente alla polizia e confessa tutto. È lì per intralciare il loro lavoro, Mecacci infatti ha una lista di altre vittime, e per finire il lavoro ha bisogno di tempo. Ci sono altre 2 vittime. La prima è Dan Patton, l’uomo che guidava ubriaco la macchina che ha ucciso la moglie del giudice. Bozola riesce ad ucciderlo prima dell’arrivo della polizia. Ma chi è l’ultima vittima? È il giudice stesso, che ormai in fin di vita ha deciso di farsi uccidere e infatti mentre gli agenti lo stanno trasferendo, Bozola termina con uno sparo al collo il suo contratto.

Il caso è chiuso, la squadra torna a casa. A new York però la guardia del corpo di Finnegan non è soddisfatta. Trova Bozola e lo uccide.

Giustizia è fatta.

“Ho sempre pensato che la pieta’ porti frutti piu’ ricchi della mera giustizia”. (Abramo Lincoln)

Curiosità: In questo episodio viene rilevato che David Rossi è originario di Commack e che è stato un Marine. Tom Ulmer, l’attore che interpreta Bosola in questo episodio, aveva già interpretato Benson nell’episodio dal titolo “True Night” (3×10).

Commenta questo articolo

loading...

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
https://magseriestv.wixsite.com/giuseppeino