Army Wives-Conflitti del cuore, trama episodio 1×09 “Nessuno è perfetto”

Paure e amori ritrovati, sono questi i fili conduttori dell’ episodio di oggi di Army Wives-Conflitti del cuore.

Nell’ episodio 1×09 “Nessuno è perfetto“: Roxy (Sally Presmann) e Pam (Brigid  Brannagh) stanno facendo jogging mentre parlano dell’ interesse di quest’ ultima per Scott. Quando le due arrivano davanti a casa di Pam notano un grande mazzo di rose rosse. Mentre le altre donne iniziano a parlare di una presunta storia tra Pam e Scott, suo marito torna a casa e così riscopre di amarlo. I due parlano e fanno l’ amore nelle poche ore disponibili.

Roxy decide di abbattere il muro tra lei e il marito e di conoscerlo meglio parlando anche di quello che amano o non amano fare e non solo dei problemi quotidiani. Le cose sembrano andare a gonfie vele per tutti. Joan (Wendy Davis) torna a casa prima di quanto avrebbe dovuto per kifare una sorpresa al marito che, intanto, si sente ancora in colpa per averla tradita. Il suo senso di colpa aumenta quando la donna sembra voler mettere da parte l’ esercito per dedicarsi alla  famiglia. Alla fine però Joan non resiste e torna al suo posto prima di perdere i suoi uomini ma promette al marito che lui verrà sempre al primo posto.

Denise (Catherine Bell) ha dei problemi con il marito quando gli dice che dovrà lavorare per dodici ore e che non potrà accompagnarlo ad una cena. L’ uomo sembra non essere d’ accordo con la moglie e soprattutto la obbliga a fare quello che vuole lui. Alla fine Denise, però, si occupa di una soldatessa che rischia la vita, anche se il suo turno è finito, proprio sotto gli occhi del marito arrivato in ospedale per portarla via. L’ indomani lui si scusa con lei e le dice di averla vista mentre salvava la vita a quella donna e si è ricordato perchè si è innamorato di lei.

Claudia (Kim Delaney) confida ai suoi amici i motivi che l’hanno spinta a lasciare Harvard. Dice loro che suo padre ha scelto per lei la facoltà di legge in cui era brava ma che non amava in realtà e così voleva finire il prima possibile. Dopo 7 ore in biblioteca ha preso la macchina per tornare a casa ma ha avuto un colpo di sonno e in quel momento ha investito un ragazzo. All’ epoca le hanno consigliato di dichiararsi colpevole di omicidio colposo.

Commenta questo articolo

loading...