Numb3rs: episodi 6×01 Il cecchino e 6×02 Fuoco amico del 5 giugno

Numb3rs: riassunto episodi 6×01 Il cecchino (Hangman) e 6×02 Fuoco amico (Friendly Fire) del 5 giugno:

La squadra di Don Epps (Rob Morrow) è incaricata della sicurezza VIP per una grande manifestazione politica con l’attivista di alto profilo Benjamin Polk. Mentre sono fuori sede in preparazione per l’evento, Don e il suo team rimangono sotto un fuoco pesante e ricevono un messaggio di stare lontano da Polk durante il rally. Questo tentativo, palese per spaventare Polk e l’FBI non funziona, e Polk insiste a rispettare il suo impegno e il suo intervento alla riunione. L’FBI indaga per cercare di scoprire chi si nasconde dietro la minaccia, e scopre che è un uomo che aveva perso il figlio durante una sommossa violenta orchestrata da Polk per guadagnare credito politico tra la gente al fine di favorire la propria carriera. Furioso che suo figlio era stato palesemente usato come una pedina, l’uomo, Shepard Crater, era venuto a Los Angeles per vendicarsi.

Il giorno del raduno Crater scatena una serie di eventi per costringere Polk a ritornare al suo albergo, in cui Crater è appostato per ucciderlo. Charlie deduce il piano appena in tempo, David e Colby si muovono per prendere Crater prima che possa uccidere Polk. Tuttavia, dopo aver saputo tutta la storia dal Crater prima di portarlo via, Colby e David incontrano un giornalista politico e svelano le tattiche di Polk, rovinando di fatto la sua carriera politica.

Episodio due: Fuoco amico.

Quando due agenti dell’FBI vengono uccisi durante una sparatoria con rapinatori pesantemente armati, Don e la sua squadra devono indagare sulla sparatoria per determinare esattamente cosa è successo. L’unità dell’FBI coinvolta è stata presieduta dal mentore di Don, Pete Fox, che stava monitorando i ladri, conosciuti per le loro tattiche di estrema violenza, in attesa di coglierli sul fatto nel loro colpo successivo. L’unico dei ladri a sopravvivere allo scontro armato è stato Jim Wilson, e mentre lui ammette di aver fatto il colpo e sparato all’ FBI, insiste sul fatto che lui non ha ucciso nessuno.

Charlie (David Krumholtz) utilizza una ricostruzione tridimensionale della scena per dimostrare che Wilson non sta mentendo, e come la squadra inizia a mettere insieme i pezzi si scopre che la squadra di Fox è pericolosamente inesperta per la missione e che è la pista giusta. Cominciano a investigare nella vita di Fox e scoprono che era sotto inchiesta per molte infrazioni alla condotta, e giungono alla conclusione che Fox aveva usato la sparatoria come copertura per eliminare l’agente sotto copertura che si stava mettendo il caso contro di lui insieme. Don va a confrontarsi con Fox e lo trova nel percorso di combattimento simulato con la pistola, in cui i due giocano al gatto col topo con munizioni vere, e Don infine è costretto a sparare a Fox.

Commenta questo articolo

loading...

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
https://magseriestv.wixsite.com/giuseppeino