Rosy Abate – La serie, anticipazioni: prima puntata del 12 Novembre | Riassunto e Video streaming

Rosy è ancora viva e conduce una nuova e tranquilla vita insieme a Francesco, ma l’arrivo dei fratelli Sciarra e la scioccante rivelazione che suo figlio Leonardino è ancora vivo ribaltano le carte in tavola. La prima puntata di “Rosy Abate – La serie”, con Giulia Michelini: il riassunto e il video per rivederla.

rosy abate la serie

Giulia Michelini è Rosy Abate

ROSY ABATE – LA SERIE, VIDEO STREAMING DELLA PRIMA PUNTATA DEL 12 NOVEMBRE. Ieri sera, domenica 12 Novembre, è andata in onda su Canale 5 la prima puntata della nuova fiction “Rosy Abate – La serie“, serie televisiva in cinque puntate che nasce dalle ceneri di “Squadra Antimafia – Palermo oggi” e che, come il titolo lascia presagire, è incentrata sul personaggio di Rosy Abate, interpretata ancora una volta da Giulia Michelini.

Rosy, che non è morta come tutti credevano, aveva provato a ricominciare una nuova vita in un paesino della costa ligure, dove conduceva una vita tranquilla insieme al suo compagno Francesco. Ma il passato torna a bussare alla sua porta quando due fratelli mafiosi riporteranno in lei una cruda verità. Rosy sarà costretta a rivivere il passato, combattendo contro Regina Mainetti e un misterioso boss, tornando ad essere la Regina di Palermo.




Qui di seguito il video streaming Rai che vi permetterà di vedere o rivedere la puntata. A seguire, invece, trovate il riassunto.

Vi ricordo che la seconda puntata andrà regolarmente in onda domenica 19 Novembre, sempre in prima serata su Canale 5 (qui le anticipazioni).

Rosy Abate – La serie: Streaming Mediaset della prima puntata

ROSY ABATE – LA SERIE, RIASSUNTO PRIMA PUNTATA DEL 12 NOVEMBRE. Dopo aver finto la propria morte, Rosy Abate (Giulia Michelini) si è rifugiata sotto mentite spoglie in una cittadina della costa ligure. Si fa chiamare Claudia e conduce una vita tranquilla ed equilibrata: lavora come commessa in un supermercato ed è fidanzata con Francesco (Paolo Bernardini), un uomo premuroso e affidabile che la ama senza conoscere la sua vera identità e che vorrebbe sposarla.

Ma il passato di Rosy torna a bussare alla sua porta quando un giorno due mafiosi, i fratelli Mirko (Fulvio Pepe) e Stefano (Fiodor Passeo) Sciarra, si rivolgono a lei dandole una notizia sconvolgente: suo figlio Leonardino è ancora vivo e, in cambio del suo aiuto, le diranno dove si trova.



Rosy, sconvolta, contatta De Silva (Paolo Pierobon) affinchè controlli chi ci sia nella bara di suo figlio. E ne ha così la conferma. Per la donna non c’è altro da fare: deve riprendersi suo figlio. La donna si mette quindi in contatto con i fratelli Sciarra, che la coinvolgono in una serie di affari loschi: il loro scopo è quello di sbarazzarsi di Jean Bastelica, boss dei Marsigliesi, e, per farlo, hanno bisogno del suo aiuto.

Sotto pressione per quanto lo sta accadendo, Rosy si licenzia dal lavoro e mette insieme una menzogna dietro l’altra con Francesco, che però si accorge subito dello strano comportamento della compagna.

Rosy, intanto, si avvicina a Simon Bastelica, figlio del boss, e, grazie a lui, riesce ad arrivare a suo padre. Rosy propone a Bastelica un affare, cercando di guadagnarsi la sua fiducia.

Nel frattempo Francesco scopre la verità circa la vera identità di Rosy Abate e di suo figlio Leonardo. Sconvolto affronta la compagna, che cerca di spiegargli come sta succedendo chiedendogli il suo aiuto.

La donna, poi, organizza un incontro con i fratelli Sciarra per lo scambio con Simon Bastelica: se le cose andranno come pianificato, i due fratelli Sciarra consegneranno a Rosy un cellulare con il numero di telefono di Leonardino.

In quel momento arriva anche Francesco, che ha deciso di aiutare la compagna. Lei lo esorta ad andare via, ma lui non intende lasciarla. Avviene lo scambio di droga tra i fratelli Sciarra e Bastelica ma, in quel momento, sopraggiunge anche la polizia. Parte una sparatoria, in seguito alla quale vengono uccisi sia Simon che Francesco. Rosy, sconvolta, è costretta alla fuga.

La donna si risveglia in una spiaggia, da sola, con accanto una borsa contente dei soldi e il telefonino consegnatole dagli Sciarra. La donna chiama Leonardino, che effettivamente risponde al telefono. Rosy, commossa e incredula, non riesce a proferire parola, ma ecco che si scarica la batteria del telefonino. Vediamo che Leo adesso vive con una famiglia benestante e che chiama “mamma” la sua madre adottiva. Rosy, invece, adesso ha un unico obiettivo: ritrovare suo figlio…

ROSY ABATE – LA SERIE, ANTICIPAZIONI PRIMA PUNTATA DEL 12 NOVEMBRE. Dopo la considerevole pubblicità che ci ha invaso in questi ultimi mesi, ecco che finalmente prende il via questa sera su Canale 5 la nuova fiction “Rosy Abate – La serie“, che nasce come spin-off di “Squadra Antimafia – Palermo oggi“, chiusa definitivamente dopo otto stagioni. Come il titolo lascia presagire, la fiction sarà incentrata sul personaggio di Rosy Abate, interpretata ancora una volta da Giulia Michelini, senza dubbio uno dei più amati di questa serie.

Come i più ricorderanno, il personaggio uscì dalla serie dopo la settima stagione, quando, dopo aver raggiunto l’ospedale psichiatrico nel quale Calcaterra era stato rinchiuso, fuggì insieme a lui nel Sud America.




Nell’ottava stagione, però, scopriamo che Rosy Abate potrebbe essere morta: il ritrovamento di un cadavere carbonizzato in una pompa di benzina a Catania ha infatti confermato, in seguito all’autopsia, che quel corpo appartiene proprio alla Abate.

In realtà scopriamo che la donna non è morta come tutti credono. Dopo aver inscenato questa farsa, infatti, Rosy si è andata a rifugiare sotto mentite spoglie in una cittadina lungo la costa ligure, per vivere una nuova vita. Lavora come commessa in un supermercato ed è fidanzata con Francesco, uomo premuroso che la ama senza conoscere la sua vera identità.

Ma il passato di Rosy è troppo ingombrante per rimanere sepolto a lungo. Due mafiosi, i fratelli Mirko e Stefano Sciarra, infatti, un giorno si rivolgono a lei dandole una notizia sconvolgente: suo figlio Leonardo è ancora vivo e, in cambio del suo aiuto, le diranno dove si trova…

Commenta questo articolo

loading...